“Ma è proprio lei?”. Soliti ignori, occhi puntati sul “parente misterioso”. Da casa se ne sono accorti tutti

Un’altra grande puntata ai Soliti Ignoti. Concorrente-detective del giorno è Marco Masini, che gioca per devolvere il montepremi in beneficenza. Il cantante italiano, che nella sua lunga carriera ha riscosso grande successo con i brani ”Vaffanculo”, ”T’innamorerai” e ”Bella stronza”, e dopo anni di oblio è tornato sulla scena musicale grazie a Sanremo, con la sua indagine è arrivato a racimolare 36mila euro.

Lo scopo del gioco è di abbinare otto identità, professionali o di fama, agli otto personaggi che si presentano uno alla volta di fronte al concorrente e ognuno di loro personaggio ha un “passaporto” contenente il rispettivo valore in denaro.Il personaggio misterioso risponde in modo affermativo/negativo a seconda che l’abbinamento che il concorrente gli ha attribuito sia esatto/errato.


Se l’abbinamento è corretto, il concorrente vince il valore del “passaporto” del personaggio, che va a sommarsi alle vincite precedenti, mentre se sbaglia il concorrente perde la possibilità di aggiudicarsi la somma e se c’è l’imprevisto perde anche il gruzzolo che aveva conquistato. Marco Masini è arrivato a racimolare 36mila euro, che però ha deciso di dimezzare eliminando quattro degli otto identità ‘misteriose’.

Si tratta di Maria Chiara, 26 anni, sorella di uno degli ignoti presenti in studio. La ragazza entra, si posiziona sulla piattaforma rotante e quando le telecamere riprendono il suo volto l’attenzione dei telespettatori è caduta su un particolare molto evidente. Tra i tanti tweet, molti infatti hanno commentato mettendo in evidenza la straordinaria somiglianza della 26enne con una attrice.

“Ma è la sorella di Penelope Cruz, bellissima”, si legge su Twitter, “È identica a Penelope Cruz”. E ancora: “È identica! Se non è parente di nessuno, la adotto io”, ha scritto ironicamente un telespettatore. Marco Masini ha dimezzato il suo montepremi per poi puntare sull’ignoto numero due. E alla fine è riuscito a indovinare e a devolvere ben 18mila euro in beneficenza.

 

“Sempre nei nostri cuori”. Alessia e Chiara, morte a 20 anni in un terribile incidente. Folla e lacrime nel giorno dell’addio