Questo sito contribuisce alla audience di

“Continuerò a cantare per te”. Tremendo lutto per la cantante: l’annuncio arriva dalla sua voce

“Sarò la tua voce. Le tue mani, il tuo orgoglio. E sarò forte. Te lo prometto. Più forte di prima. Forte come solo tu eri. Ciao Luce mia, AMORE MIO INFINITO”. Poche righe che raccontano un mondo di dolore. Poche righe per salutare la mamma. Un messaggio lasciato sui social che in poche ore è diventato virale raccogliendo cuori da migliaia di fan.

Su Instagram, una carrellata di scatti di vita insieme. Nelle Stories scorrono le immagini dei momenti felici, mamma e figlia che ballano, che si abbracciano, ridono. Poi un messaggio pieno di emozione, una promessa: “Ciao amore mio. Continuerò a cantare per te”. Un dolore straziante come può esserlo solo quello della morte di un genitore. Un ponte con il passato che crolla e il tempo che inevitabilmente bussa alla porta. Nel caso della cantate, che esordì a Sanremo 2015 nella categoria nuove proposte, ancora peggiore. Continua dopo la foto


Sì perché per Serena Brancale, la perdita della mamma è arrivata all’improvviso. Barese, classe 1989, Serena Brancale nasce da una famiglia di musicisti. Ha calcato il palco dell’Ariston con il suo brano “Galleggiare”, che ottiene il successo tra il pubblico e la critica e che la porta ad ottenere importanti collaborazioni: dal tour con Mario Biondi a quello con Il Volo. Ma la sua passione per la musica nasce ben prima.  Continua dopo la foto

Dopo gli studi al Conservatorio, la giovane artista fonda il ‘Serena Brancale Quartet’, la sua band personale che propone diverse cover di artisti. Nel 2019 esce il suo ultimo disco ‘Vita da artista’, che contiene l’omonimo brano, un mix di musica pop e jazz.Tante le personalità rimaste affascinate dalla sua voce e dalla sua incredibile personalità artistica, consensi che le hanno portato grandi collaborazioni sui palchi più importanti in Italia e all’estero: dal tour con Il Volo ( 2016) con Mario Biondi ( 2017), nella trasmissione televisiva SKIANTO ( 2019) con Filippo Timi e Raphael Gualazzi e con Enzo Gragnaniello ( 2020). Continua dopo la foto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sarò la tua voce. Le tue mani, il tuo orgoglio . E sarò forte. Te lo prometto. Più forte di prima. Forte come solo tu eri. Ciao Luce mia, AMORE MIO INFINITO.

Un post condiviso da Serena Brancale (@serenabrancale) in data:


{loadposition intext}
Dotata di una voce scura e versatile, in questo nuovo progetto decisamente nu-soul, con la sua creatività attraversa funk, jazz e R’n’B strizzando l’occhio al rap ma senza mai dimenticare i moderni suoni dell’elettronica. Dotata di una forte inclinazione nel valicare confini sonori, la cantante riesce fisiologicamente a “manipolare” con grande disinvoltura i diversi generi, attraverso le sue inedite composizioni.

Ti potrebbe interessare: “Il super vippone nella Casa”. GF Vip, il nuovo ingresso è da tappeto rosso. Già tutti impazziti

Pubblicato il alle ore 09:48 Ultima modifica il alle ore 09:49