serena bortone oggi è un altro giorno gaffe dik dik

“Dovete scusarmi”. Serena Bortone, momenti di imbarazzo durante la diretta di Oggi è un altro giorno

Serena Bortone tiene compagnia a milioni di italiani con il suo “Oggi è un altro giorno”. Un buon pomeriggio giorno con tanti ospiti che va in onda da lunedì a venerdì su Rai1 dalle 14 alle 15 e 55. Nella puntata di ieri, giovedì 16 dicembre, oltre a Rosanna Lambertucci, Donatella Moretti, gli esperti e gli ospiti fissi, c’erano anche il mitico gruppo musicale dei Dik Dik. Si è parlato di Telethon, poi del vaccino sui bimbi, ma guardate cosa è successo proprio coi Dik Dik.

Al centro dello studio Serena Bortone ha presentato per primo Pietruccio Montalbetti, colui che ha dato il nome alla formazione. Come? Ma è semplice, trovando per puro caso il nome dik dik – che indica un’antilope africana – sfogliando un dizionario di inglese/italiano. “La formazione è composta da Pietruccio, con l’immancabile cappello”. “Ne ho 14” risponde l’artista. “Usati, però” scherza subito qualcuno vicino a lui. L’atmosfera è come sempre rilassata e divertita. Poi, però, arriva la gaffe.

serena bortone oggi è un altro giorno gaffe dik dik

Serena Bortone continua a presentare gli altri componenti dei Dik Dik: “Lallo, cioè Giancarlo Sbriziolo, poi abbiamo Gaetano Rubino, poi Mauro Gazzola e abbiamo aggiunto, perché il povero Pepe ci ha lasciato un anno fa…”. Ecco, è proprio qui, quando deve presentare la new entry che la conduttrice non riesce a trovare il suo nome. Momento di imbarazzo in studio. Alla fine Serena è costretta a chiederglielo così: “Scusa, come ti chiami?”. “Max Brera!” ribatte prontamente il musicista, nuova chitarra acustica e voce del gruppo.


serena bortone oggi è un altro giorno gaffe dik dik

Insomma una gaffe bella e buona dalla quale la sempre simpatica e attenta Serena Bortone riesce a ‘salvarsi’ in calcio d’angolo: “La vita è faticosa per le donne che non hanno niente di scritto davanti”. Grandi risate e Oggi è un altro giorno va avanti. Poco dopo i Dik Dik raccontano un aneddoto inedito. “Siamo stati raccomandati dal Papa”. Davvero incredibile, non trovate? Ecco come sono andate le cose.

“Il cardinale Montini, poi diventato Paolo VI – hanno svelato i Dik Dik – ci ha scritto una raccomandazione in cui sottolineava che eravamo bravi ragazzi. La curia acquistava dalla Ricordi gli organi e allora per ricambiare ci hanno chiamato. Dopo due provini ci hanno preso”. Ma i componenti del gruppo non si sono ovviamente limitati a questo racconto. Su Lucio Battisti, ad esempio, hanno detto: “… era una persona complessa e timida”. Un appuntamento davvero da non perdere che potrete recuperare qui. Per Serena, invece, mi sa che è arrivato proprio il momento di andare in vacanza e godersi un po’ di meritatissimo riposo!