selvaggia lucarelli testata denuncia no vax

“Lo denuncio”. Selvaggia Lucarelli, la decisione: “Spiegherà tutto al giudice”

Giornalista, scrittrice, blogger e pure appassionata di teatro. A 47 anni – diciamocelo, una giovincella – Selvaggia Lucarelli ha fatto così tante cose che non ci basterebbe un libro per elencarle tutte. Volto noto della tv, firma prestigiosa che le testate nazionali si ‘litigano’, la civitavecchiese recentemente è stata protagonista di uno spiacevole episodio che, con ogni probabilità, avrà conseguenze pesanti. Lo sappiamo tutti, sono tempi duri.

Soprattutto l’emergenza Coronavirus, sopraggiunta durante un periodo non felicissimo per tante fasce della popolazione italiana, ha reso molte persone parecchio nervose. Anche i più miti, condizionati da un clima che definire complicato è eufemistico, si sono riversati in strada al grido di ‘libertà, libertà, libertà’. Parliamo dei “No Vax”, gente di diversa estrazione sociale e istruzione che non si farebbe vaccinare manco se venisse giù il Padreterno. Ebbene, Selvaggia Lucarelli ha avuto la ‘sfortuna’ di incontrare alcuni di loro durante una manifestazione a Roma. E nella puntata di ieri 25 novembre di Piazza Pulita ha raccontato cosa le è capitato.

selvaggia lucarelli testata denuncia no vax

Di sicuro Selvaggia Lucarelli non è una che si faccia intimidire facilmente. Da giurata di Ballando con le Stelle a penna del Fatto Quotidiano le sue parole raramente passano inosservate. E recentemente bersaglio della giornalista sono diventati proprio i “no vax”, “no pass” e compagnia cantante, o meglio, alcuni di loro. È stata lei stessa a raccontare quello che è successo al Circo Massimo, nella Capitale, lunedì 22 novembre.


selvaggia lucarelli testata denuncia no vax

“Denuncerò il signore che mi ha aggredito – ha detto Selvaggia Lucarelli nella puntata del 25 novembre di “Piazza Pulita” – spiegherà il ‘lapsus’ al giudice. Quel giorno sono stata in un ristorante e non chiedevano il green pass. Non so perché, se per furbizia o sottomissione alla piazza no vax. Ma devono rispettare la salute dei clienti”. La giornalista aveva contestato all’uomo di non portare la mascherina. E quest’ultimo, per tutta risposta, le ha dato una testata, prendendo un po’ tutto, cellulare, mano, avambraccio.

Un’aggressione in piena regola, almeno a guardare dalle immagini video mandate in onda da Corrado Formigli a Piazza Pulita su La7. D’altra parte, durante queste manifestazioni, che come ha ricordato Massimo Giannini qualche giorno fa sempre sulla stessa rete, sono pure illegali, la tensione è sempre al massimo. Gli insulti e il turpiloquio ai danni dei ‘giornalisti terroristi’ è all’ordine del giorno. Semplice odio verso quelli che molti considerano ‘servi del potere’ oppure qualcosa di più e di diverso? Difficile a dirsi. Intanto, per quanto riguarda l’autore del colpo di testa che invece di andare a rete si è infranto sul cellulare di Selvaggia Lucarelli, saranno i giudici a stabilire se si è trattato di aggressione oppure no.