Matteo Bassetti gratis in tv. Ma gli altri virologi? Ecco quanto guadagnano per le ospitate

L’arrivo del Covid-19 ha modificato la vita e le abitudini di tutti e anche la televisione non è rimasta indenne al cambiamento. Nell’ultimo anno sono tante le trasmissioni che dedicano uno spazio alla pandemia da coronavirus e ormai i virologi sono diventati personaggi noti ai telespettatori italiani. Tra i più gettonati nelle trasmissioni televisive troviamo infatti Matteo Bassetti, Roberto Burioni, Ilaria Capua, Massimo Galli e altri i cui nomi per stragrande maggioranza degli Italiani erano dei perfetti sconosciuti.

A prescindere della popolarità, quanto guadagnano gli esperti per le loro apparizioni in televisione? In una recente intervista rilasciata a DiPiù Tv, il direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova ha risposto alla domanda. “Ricordo che ci vado gratis”, ha detto rispondendo anche a chi lo ha spesso accusato di andare in televisione per guadagnare.


Quanto guadagnano i virologi ospiti nelle trasmissioni tv

Si era parlato di un gettone di presenza per Massimo Galli, direttore di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, che però su Twitter ha puntualizzato: “Non ho mai richiesto, né percepito alcun compenso per le mie partecipazioni a programmi televisivi, né per le interviste a giornali”, ha scritto. Discorso diverso per la direttrice dell’One Health Center dell’Università della Florida Ilaria Capua, che secondo una indagine di Panorama, prenderebbe un gettone di presenza per le sue ospitate in tv.

I giornalisti del settimanale, fingendosi responsabili di una produzione televisiva, si sono rivolti all’agenzia di eventi e comunicazione che si occupa della virologa. “Per un contributo di 10 minuti su Skype o dallo studio televisivo dell’università siamo attorno ai 2 mila euro più Iva. Non andiamo a minutaggio ma se si chiede una presenza di 10 minuti non può essere di un’ora, altrimenti la fee sale”, aveva spiegato l’agente.

Stesso discorso per Roberto Burioni, lo scorso anno ospite fisso della trasmissione ‘Che tempo che fa’. “Mi dica il budget, è limitato? Il professore farà le sue valutazioni. Potrebbe decidere di partecipare gratuitamente oppure di chiedere qualcosa in più perché è talmente impegnato che il compenso economico può essere una ragione per fare le cose”, spiegò l’agente senza però fornire una cifra precise.

L’immunologa Antonella Viola si è invece rivolta a una agenzia. “Se la volete per un’intervista, una trasmissione, un parere al volo su contagi e vaccini occorre rivolgersi alla milanese Gabriella Nobile Agency dove l’omonima titolare ha in mano l’agenda della professoressa. Una gestione resa sempre più complicata dalla mole di richieste che si accalcano, perché la più rassicurante della folta pattuglia di epidemici discettatori (copyright Gramellini) è ambitissima”, si legge sul nuovo sito Tag43.

“Via con un calcio nel sedere, volgare”. L’attacco vip fuori dall’Isola dei Famosi. Valentina Persia colpita e affondata