Pippo Baudo Dolore Morte Nicoletta Orsomando

“Era così dolce, una vera amica”. Lutto per Pippo Baudo, dolore immenso per una grave perdita

Lo storico conduttore televisivo Pippo Baudo ha fatto i conti con una notizia molto dolorosa in queste ore, che lo ha colpito nel profondo del suo cuore. E non poteva certamente rimanere in silenzio davanti ad una perdita così importante, che ha lasciato tristi e angosciati milioni di italiani. Il presentatore ha deciso di parlare all’agenzia di stampa giornalistica ‘Adnkronos’ e qui ha speso parole bellissime e commoventi nei confronti di una persona che ha fatto la storia nel suo mondo.

Pippo Baudo era subito intervenuto anche dopo il decesso di Raffaella Carrà: “Sono immensamente scosso. È stata un’artista eccezionale, un’autodidatta straordinaria, io la conosco dagli inizi della sua carriera. Io non sono riuscito mai a fare un programma con lei, era l’unico rimprovero che le facevo sempre, è il mio grandissimo rimpianto”. Una casualità il fatto che due mostri sacri della televisione italiana come Raffaella Carrà e Pippo Baudo non abbiamo mai fatto un programma insieme.

Pippo Baudo Dolore Morte Nicoletta Orsomando Signorina Buonasera

Pippo Baudo ha quindi rivelato all”Adnkronos’: “Lei è stata la prima annunciatrice della televisione, era molto dolce e semplice, era una vestale del teleschermo. Lei è stata la prima annunciatrice, una vera amica dello schermo. Le annunciatrici erano delle dive domestiche, avevano una camera fissa sui loro primi piani, senza cameraman. Loro arrivavano, si truccavano da sole e facevano gli annunci. Erano delle vere e proprie vestali della tv”. Poi è sceso nei particolari, svelando un aneddoto sulla vip morta.


Pippo Baudo Dolore Morte Nicoletta Orsomando Signorina Buonasera

Le sue parole sono state rivolte a Nicoletta Orsomando, la ‘signorina buonasera’ scomparsa nelle scorse ore a 92 anni dopo una breve malattia. Pippo Baudo ha raccontato sull’annunciatrice della Rai: “Lei mi disse che lo zio, un musicista dell’Accademia di Santa Cecilia, andava in pensione e voleva vendere la casa che non gli serviva più. Io la vidi, mi piacque e la comprai e adesso ci abito ancora”. Quindi, in un certo senso, l’ha conosciuta da vicino anche per aspetti prettamente riservati.

Nicoletta Orsomando è apparsa per la prima volta nel piccolo schermo il 22 ottobre del 1953 per presentare un documentario dell’Enciclopedia Britannica e l’ultima volta nel 1993. Ha presentato anche ‘Cineselezione’, ‘L’amico degli animali’, ‘Sette giorni al parlamento’. Il suo viso assolutamente sereno e il suo sorriso sono stati gli elementi fondamentali di Nicoletta Orsomando, oltre alla dizione e alla sua eleganza.