paolo villaggio figlia elisabetta oggi è un altro giorno

Mai vista la figlia di Paolo Villaggio? 62 anni, sempre lontana dalla tv e dal gossip: chi è Elisabetta

Per tanti anni ci ha fatto ridere – a crepapelle – ma anche riflettere, emozionare. Paolo Villaggio ha legato il suo nome al personaggio di Fantozzi, il ritratto dell’italiano medio, il ragioniere sfruttato al lavoro e spesso colpito dalla sfiga. Se ne è andato il 2 luglio del 2017, ma il suo ricordo è ancora vivo nel pubblico che ha amato i suoi numerosi film, per i quali in molti casi è stato anche sceneggiatore.

Di lui Roberto Benigni ha detto: “È stato il più grande clown della sua generazione, un clown irripetibile, rarissimo come i grandi poeti. Con Fantozzi, Paolo ha creato la prima vera maschera nazionale, qualcosa che durerà in eterno”. Se la vita professionale di Paolo Villaggio è ben nota, lo stesso non si può dire della sua vita privata. Ebbene l’attore è stato sposato con Maura Albites, che gli ha dato due figli, Elisabetta e Pierfrancesco. Proprio la primogenita ha rivelato a “Oggi è un altro giorno” un lato inedito dell’artista.

paolo villaggio figlia elisabetta oggi è un altro giorno

Ospite di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” Elisabetta Villaggio ha presentato il suo libro “Fantozzi dietro le quinte. Oltre la maschera la vita vera di Paolo Villaggio”. E ha rivelato aspetti poco conosciuti del carattere di suo papà. “Papà era una persona molto libera – ha ricordato Elisabetta – mi ha insegnato ad essere libera ma mi ha insegnato il rigore e l’onestà. Devo dire che se piangevo le lacrime me le asciugavo da sola, se avevo un problema non ne parlavo con i miei genitori”.


paolo villaggio figlia elisabetta oggi è un altro giorno

Di fronte a questa confessione la conduttrice Serena Bortone ha chiesto se ciò non le abbia provocato sofferenza. Elisabetta Villaggio risponde che è andata come è andata e non ha nessun rimpianto. Poi la figlia di Paolo Villaggio parla di alcuni dei momenti più belli vissuti con il papà, soprattutto i viaggi all’estero: “In quei casi era uno sconosciuto, io ero felice di avere vicino solo mio papà e non il solito fiume di gente”.

Lo stesso Paolo Villaggio aveva confessato di essere stato a volte un padre indifferente. Elisabetta conferma questo aspetto, ma aggiunge che comunque sia lei sia suo fratello amavano il loro papà. A volte Paolo era proprio come il suo personaggio, Fantozzi: “Non era molto manuale, a volte faceva pasticci, rompeva cose e noi lo prendevamo in giro paragonandolo al suo personaggio”. Poi il rapporto col cibo: “Era ansiolitico. Inizialmente lui non era felice del lavoro che faceva, faceva l’impiegato, quando ha iniziato a recitare non era riconosciuto dalla critica ufficiale, quindi lui sfogava queste ansie e questo malessere nel cibo”.

Pubblicato il alle ore 18:41 Ultima modifica il alle ore 18:42