Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“È morto così”. Paolo Calissano, nuovi particolari sulle ultime ore dell’attore. “Ora resta solo il rimorso”

Paolo Calissano, continuano le indagini sulla morte dell’attore trovato morto nella sua abitazione a Roma. 54 anni, Calissano era un volto noto delle fiction televisive a cavallo degli anni 2000. Una brutta storia legata alla droga ne aveva progressivamente centellinato le presenze. Sono tanti gli amici che ora lo ricordano e che lanciano messaggi pesanti. Tra questi Valeria Fabrizi che non ha usato mezzi termini per raccontare la tragedia dell’attore.


“Un grande dolore perché Paolo Calissano è morto! Non doveva succedere !!!è stato allontanato dal nostro mondo artistico e la coscienza di molti dovrebbe riflettere ….perché!!!Ho lavorato con Lui e meritava stima,era un ragazzo educatissimo buono e gentile! Ho cercato di aiutarlo perché ha scritto sceneggiature importanti ma evidentemente rimaste sulla scrivania di “persone distratte”!!Lui valeva, soffriva di nostalgia artistica e di sensibile attenzione umana! Ti abbraccio Paolo”.


Tanti i commenti al post. “Quanta verità nelle sue parole…. Ora tutti lo compiangono …. Bisognava aiutarlo prima…. Purtroppo il mondo dello spettacolo va così… tanti raccomandati senza arte e né parte!!!!! Riflettiamo…. Che riposi in pace”. Sulla morte di Paolo Calissano era intervenuta anche l’ex compagna chiedendo rispetto per una morte arrivata troppo presto.

paolo calissano


paolo calissano


Fabiana Palese, estetista 43enne, sul suo profilo Instagram ha infatti pubblicato un post eloquente: “Siete degli sciacalli, lasciatelo in pace almeno adesso!”. Per la morte dell’attore, trovato senza vita nella sua casa di Roma, si ritiene possibile un mix di farmaci. Sembra infatti che nella casa di Paolo Calissano siano state trovate delle confezioni di farmaci.

paolo calissano


Ed emergono anche altri particolari. Secondo i primi accertamenti, Paolo Calissano era probabilmente morto da almeno un paio di giorni: sarà comunque l’autopsia a stabilirlo con esattezza. La salma è stata portata all’obitorio del Gemelli per un’ispezione cadaverica. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo investigativo di Roma per i rilievi. Si cerca di capire se la morte sia avvenuta o meno per un gesto volontario.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004