nunzia sansone messaggio morta figlia

“Quando nasce tua figlia devi morire”. Orrore contro la ex di Temptation Island incinta del primo figlio

L’amore è sbocciato opo aver partecipato a due edizioni di Temptation Island con i rispettivi compagni e ora la nuova coppia aspetta una bambina. Nunzia Sansone e Flavio Zerella, rispettivamente protagonisti dell’edizione 2019 e 2016, avevano provato a rimettere in carreggiata le proprie relazioni ma alla fine si sono dovuti arrendere. 

Tornati single dopo la fine delle storie con Argangelo Bianco e Riberrà Mercurio, Nunzia Sansone e Flavio Zerella si sono conosciuti tramite amicizie in comune e nel 2020 è scoppiato l’amore. Una relazione intensa e un amore sbocciato nel giro di pochissimo tempo. E infatti la coppia è già in attesa del primo figlio. 

nunzia sansone messaggio morta figlia5

 “Quando nasce tua figlia devi morire”. Messaggio contro l’ex di Temptation Island

“Amo stare con lei – raccontava lui – non programmo niente ma voglio che sia la mia donna per tutta la vita. La sposerei domani. Ho capito cosa significa avere una relazione importante e amare una persona”.  Ad aprile la notizia della gravidanza, con l’ormai famosa Gender reveal per scoprire il sesso del piccolo. 


nunzia sansone messaggio morta figlia5

“Saremo genitori di una bellissima femminuccia e nessuno potrà ostacolarci in questo giorno di gioia, i figli sono doni di Dio e noi siamo stati fortunati, tutto il resto non conta”, avevano annunciato felicissimi per la notizia. Flavio ha anche chiesto a Nunzia di diventare sua moglie: “Ho sentito dentro di me di chiederti la mano e solo io e te sappiamo quanto ci amiamo e cosa stiamo costruendo”, aveva annunciato. 

In queste ore è stato Flavio a rendere noto un brutto fatto che ha avuto come protagonista la compagna Nunzia Sansone. La giovane ha ricevuto un messaggio a dir poco agghiacciante che recitava: “Spero che tu muori quando nasce la tua bimba”. 

Lo screen è stato pubblicato su Instagram da Nunzia, che ha voluto rispondere all’haters: “Posso anche morire mettendo al mondo la cosa più bella dell’universo, ma crescere senza una mamma non si augura a nessuna. Questa non è cattiveria ma malattia. Curatevi”. La storia è stata anche ripostata da Deianira Marzano con il commento: “Ma che immondizia di gente esiste”.

Pubblicato il alle ore 10:58 Ultima modifica il alle ore 10:58