Musulmani a messa. Strano o impossibile? No, ecco cosa sta per succedere. Il motivo di un qualcosa di straordinario

 

“Islamici a messa”. L’orrore di Rouen, dove padre Jacques Hamel è stato barbaramente ucciso, sgozzato, è ancora presente nelle menti di milioni di persone. In tutto il suo orrore. Eppure c’è chi prova a reagire. Come in Francia. Dove il consiglio francese per il culto islamico ha lanciato una proposta: andare domenica a messa. E i consensi all’iniziativa sono arrivati subito. “Sarebbe una cosa grande. Se anche solo uno su dieci dei cinque milioni di islamici che vivono in Francia rispondesse all’appello del Consiglio francese per il culto musulmano e domenica si recasse in una chiesa, nell’ora della messa, in segno di solidarietà dopo Rouen, sarebbe davvero una cosa grande.

Tanto grande che, abituati come siamo al cinismo e al pessimismo, quasi fatichiamo a crederci”. E’ Avvenire a rispondere, con un editoriale firmato da Martina Corradi.


{loadposition intext}

(Continua a leggere dopo la foto) 

Nell’appello s’invitano i responsabili di moschee, gli imam e i fedeli a rendere visita alle chiese a loro più vicine in occasione della messa di domenica mattina.. C’è anche la richiesta alle 2500 moschee di Francia di cogliere l’occasione della preghiera del venerdì per ribadire il ruolo preponderante che occupa nella religione musulmana il rispetto delle altre fedi, così come degli uomini che le rappresentano.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Si tratta di un gesto senza precedenti, come riporta l’editoriale. “Rappresenta una prima risposta importante alle richieste che da tempo le comunità musulmane europee si vedono rivolgere da istituzioni e media affinché condannino senza ombre e senza distinzioni il terrorismo che agisce in nome della loro fede.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Si può dire che già questo appello, dall’organismo che rappresenta in maniera ufficiale le 2.500 moschee del Paese, è ciò che si sperava, uno dei segni che si attendevano. Non solo la presa di posizione di un imam o di un altro, ma l’invito a un gesto corale”.

Ti potrebbe interessare anche: Prete sgozzato in chiesa, emergono terribili particolari dell’ennesimo fatto choc. Ecco chi era padre Jaques, la sua morte sarà ricordata per sempre anche per questo motivo

Pubblicato il alle ore 12:27 Ultima modifica il alle ore 11:32