“Addio Franco”. Lutto nello spettacolo. Da Pippo Baudo e Gianni Morandi, tanti sono stati con lui. Un fiume di dolore per il ‘dottore’

Lascia un vuoto. Perché prima di essere ‘l’uomo dalle mani d’oro’ era per tutti un amico che oggi la città di Fabriano piange. Nelle Marche si era trasferito quando il padre, per motivi di lavoro, si era dovuto spostare. Un amore sbocciato subito e un amore per il quale Franco Marà è stato ampiamente ricompensato. Lo conoscevano tutti e malgrado la sua fama un sorriso, Franco, per tutti lo aveva.

Fisioterapista, massaggiatore, studioso e autore di decine di libri e di un brevetto per una cura speciale che oggi porta il suo nome. Una fama cresciuta rapidamente e tale da portarlo a occuparsi dei muscoli della nazionale cantanti dove, per le sue doti professionali e umane, si è fatto apprezzare da tutti i componenti della squadra stringendo particolarmente con Gianni Morandi e Pippo Baudo. Una scomparsa improvvisa, nel silenzio in un giorno di gennaio. Continua dopo la foto


“Se n’è andato in silenzio, contrariamente a quella che è stata la sua vita, sempre in mezzo alla gente, soprattutto a gente di sport, per lavoro e per passione ed aveva continuato a seguire sempre le sorti del suo Giulianova”, scrive il Messaggero nel ritratto del professionista. Un ricordo, il suo, al quale hanno voluto partecipare tutti nella società sportiva, dai vertici ai tecnici. Continua dopo la foto

L’allenatore Francesco Giorgini dice: “Gli inviavo i miei giocatori e tutti tornavano in perfette condizioni” e la moglie Maria Rosa aggiunge: “Se n’è andato uno straordinario professionista e un grande amico”. Era molto fiero per aver ottenuto il brevetto per un apparecchio di sua invenzione al quale aveva dedicato anche un libro: “Il massaggio terapeutico con il fibrolisore mio-fasciale”. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Da qualche tempo le sue condizioni di salute erano peggiorate. Lascia la moglie Gabriella Pastuglia e un figlio, Mauro. La salma si trova nella casa funeraria Infinitum di via Pietro Nenni, 1/c di Fabriano e sarà disponibile alle visite dalle ore 17 di oggi. I funerali si svolgeranno domani 12 gennaio alle ore 15 nella chiesa San Biagio e San Romualdo di Fabriano. La salma sarà cremata e le ceneri saranno custodite in forma privata.

Ti potrebbe interessare: Giornalismo italiano in lutto, addio al volto Rai e conduttore radio: “Ci mancherai”