Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Morto Bruce Montague

“Se n’è andato”. Addio all’attore della tv, oltre 300 lavori davanti alla telecamera

Morto Bruce Montague. L’attore che recitato in Hollyoaks e nelle avventure di Doctor Who è scomparso all’età di 83 anni. La morte dell’attore è stata confermata dalla sua agenzia di talenti Belfield & Ward, che ha condiviso un tributo sui social media.

“Siamo molto tristi di comunicare che il glorioso Bruce Montague è morto. Un tale gentiluomo e lui ci mancheranno così tanto”, si legge nella dichiarazione. “Che talento e che carriera sul palcoscenico e sullo schermo! Da Butterflies a Funny Girl & 42nd St più recentemente. Riposa bene caro amico! 24/3/39-16/8/22”. Nato nel marzo 1939, la carriera di Montague è durata quasi sei decenni, con l’attore protagonista di oltre 300 produzioni televisive.

Morto Bruce Montague


Morto Bruce Montague. L’attore ha recitato in Doctor Who

All’inizio degli anni 2000, è apparso nelle avventure audio di Doctor Who The Genocide Machine e Sword of Orion, interpretando rispettivamente il ruolo del capo bibliotecario Elgin e Grash. Nel 2015, ha assunto un ruolo da ospite nella soap opera Hollyoaks nei panni di Derek Clough, apparendo in cinque episodi. Tra il 2001 e il 2019 ha interpretato tre diversi personaggi nello show televisivo Doctors, il più recente dei quali era Clyde Butler tre anni fa.

Morto Bruce Montague

Morto Bruce Montague – L’attore ha recitato in varie produzioni teatrali nel corso della sua vita, tra cui 42nd Street per un tour nel Regno Unito e nel West End, nonché Casa Valentina, del drammaturgo Harvey Fierstein. Uno dei suoi ruoli più noti è stato anche quello di Leonard Dunn nella sitcom Butterflies, andata in onda su BBC2 dal 1978 al 1983. Dopo l’annuncio della morte di Montague, diverse persone hanno reso omaggio all’attore.

Morto Bruce Montague – “Ti vogliamo bene Bruce, riposa in pace. Che leggenda”, ha commentato l’attrice Millie O’Connell. “L’ho vestito sulla 42esima strada – che splendido gentiluomo”, ha scritto la sarta che si è occupata di realizzare gli abiti di scena della sit-com. E ancora un altro ricordo: “Una notizia così triste. Che gentiluomo”.

“Riposa in pace”. Cinema in lutto, con quel film ha fatto sognare generazioni


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004