Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Adam Rich, è morto l’attore bambino de La famiglia Bradford

Tv in lutto, addio all’attore. Aveva 54 anni e da bambino era la star della famosa serie

Televisione in lutto per la prematura scomparsa dell’attore simbolo della famosa serie tv La famiglia Bradford. Adam Rich aveva 54 anni e da bambino aveva vestito i panni del “fratellino d’America” Nicholas Bradford ​​in Eight Is Enough, in italiano La famiglia Bradford.

Adam Rich è morto sabato nella sua casa di Brentwood di Los Angeles, ha detto il tenente Aimee Earl dell’ufficio del medico legale della contea di Los Angeles. La causa della morte è sotto inchiesta ma non è considerata sospetta. L’attore ha recitato all’età di 8 anni nei panni di Nicholas Bradford, il più giovane di otto figli, nella commedia drammatica di successo della ABC andata in onda anche in Italia dal 1977 al 1981.

Leggi anche: “Vola tra gli angeli”. Cinema e tv in lutto, addio all’attore della famosa saga

Adam Rich, è morto l’attore bambino de La famiglia Bradford


Adam Rich, è morto l’attore bambino de La famiglia Bradford

Ha avuto diversi scontri con la polizia legati a droghe e alcol ed è stato ricoverato in un centro di disintossicazione, il Betty Ford Center di Rancho Mirage. Adam Rich soffriva di un tipo di depressione e in passato aveva parlato di malattia mentale, ha detto il pubblicista Danny Deraney. Ha provato senza successo cure sperimentali nel corso degli anni. Deraney ha detto che lui e altri amici di Adam Rich erano preoccupati nelle ultime settimane.

Adam Rich, è morto l’attore bambino de La famiglia Bradford

“Era solo un’anima molto gentile, generosa e amorevole”, ha detto Deraney all’Associated Press. “Essere un attore famoso non è necessariamente quello che voleva essere. … Non aveva ego, nemmeno un grammo di esso”. Adam Rich ha discusso della sua salute mentale su Twitter confessando a ottobre di essere sobrio da sette anni. Ha detto che non era perfetto – riferendosi ad arresti, molti periodi in riabilitazione, diverse overdose e “innumerevoli disintossicazioni e ricadute” – e ha esortato i suoi quasi 19.000 seguaci a non arrendersi mai.

“Gli esseri umani non sono stati costruiti per sopportare le malattie mentali”, ha twittato Adam Rich a settembre. “Il semplice fatto che alcune persone li considerino deboli o privi di volontà è assolutamente ridicolo… perché è l’esatto contrario! Ci vuole una persona molto, molto forte… un guerriero se vuoi… per combattere tali malattie.”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004