Michelle Hunziker sconvolta, dalla bufera a un vero incubo: “Minacce di morte da ore”

Dopo la bufera esplosa nei giorni scorsi, Michelle Hunziker e Gerry Scotti chiedono scusa. I due conduttori di Striscia la Notizia erano finiti nel vortice delle polemiche perché accusati dall’account Instagram Diet Prada di aver preso in giro i cinesi sostituendo una lettera “r” con una “l” e facendo gli occhi a mandorla. Hanno deciso di fare chiarezza nella puntata del tg satirico andata in onda ieri sera 14 aprile.

“Chi segue Striscia la notizia sa che siamo da sempre contro ogni forma di discriminazione e chi non ci segue, vabbè, ci seguirà”, ha detto Gerry. Anche Michelle, dopo una giornata di accuse e insulti ha cercato di difendere la sua posizione, sia lodando il servizio dell’inviata (“Brava Raja per questo servizio che promuove l’inclusione”), sia rispondendo alle critiche e dicendo “Sono contro ogni tipo di razzismo”.(Continua a leggere dopo la foto)


Michelle e Gerry hanno parlato della polemica anche in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: “Se ho involontariamente offeso la cosa mi fa riflettere – le parole di Scotti – Ma che, in un momento così, si produca tanto odio mi allibisce. Non sono un ingenuo ma la violenza che si riesce a veicolare mi sgomenta”. “Se capisci di fare male a qualcuno, la prima cosa è scusarsi, senza riserve”, ha detto la Hunziker che si era già scusata a mezzo Instagram. (Continua a leggere dopo la foto)

“Da 25 anni mi batto contro ogni discriminazione – ha proseguito la conduttrice svizzera – Ho dato vita a una fondazione che alimento con impegno e ho sempre comunicato l’importanza dell’inclusione. Poi succede una cosa così e non solo tutto sembra cancellato, ma da ore ricevo minacce di morte, messaggi in cui dicono di voler bruciare i negozi di mio marito Tomaso (Trussardi, ndr)”. (Continua a leggere dopo le foto)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)

{loadposition intext}
“Dicono di boicottarlo, ci scrivono che dobbiamo morire noi, le nostre figlie. Un incubo. Tutto questo odio, poi, a cosa porta? A combattere per i diritti umani?”, si chiede ancora Michelle. Anche Gerry è sconvolto da quanto accaduto: “Sono avvezzo al bene e al male della vita, ma una cosa del genere non mi era mai capitata e mi lascia sbigottito”.

“Non puoi farlo, è una vergogna”. Le accuse pesanti a Michelle Hunziker per quello che tutti hanno visto