Terremoto a Mediaset, il programma sospeso dopo due puntate: la decisione di Pier Silvio Berlusconi

Terremoto a Mediaset, la notizia è arrivata poco fa con una nota stampa. La decisione sarebbe stata presa da Pier Silvio Berlusconi in persona e non avrebbe possibilità di replica: il programma è stato sospeso dopo due sole puntate. Determinante i bassi ascolti registrati. Il debutto aveva totalizzato il 4%, mentre la seconda puntata era scesa al 2,8%. Risultati troppo bassi rispetto alle aspettative. Nella nota di Mediaset si legge come non si tratti di una bocciatura definitiva.


Il gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi ha infatto spiegato che il format si ferma momentaneamente ma tornerà quanto prima in una formula tutta nuova. Mediaset ritiene che i fenomeni legati all’ignoto e ai misteri – tuttora presenti nella storia, nella mitologia, nell’archeologia e nella scienza – siano molto interessanti per il pubblico di Italia 1. Ma questa prima versione di Mystery Land non si è dimostrata ancora ben focalizzata.

mediaset

Mystery Land, incerta la data del ritorno

Per Aurora Ramazzotti e Alvin un brutto colpo. E dire che Mystery Land partiva sotto i migliori auspici nato da una idea di Roberto Giacobbo, conduttore ed autore da sempre vicino ai fenomeni inspiegabili ed ai misteri da svelare. Ora per Aurora è tempo di riflessioni. A quanto si apprende sembra che la figlia di Michelle Hunziker abbia deciso di allontanari un po’ dalla tv e dal suo nuovo (ma non troppo) ruolo di conduttrice.


mystery land


La giovane Ramazzotti non ha voluto commentare la sospensione di Mystery Land, che ha presentato accanto ad Alvin per quelle due puntate che non hanno ottenuto il successo sperato. Sarà stata sicuramente una brutta sorpresa per lei, che nel registrare i servizi di questo suo nuovo programma si era divertita moltissimo.

mystery land

Aurora aveva infatti svelato alcuni segreti dal backstage di Mystery Land, condividendo foto e video della sua avventura accanto ad Alvin. Sempre con il sorriso stampato sul volto, perché anche scavando tra i misteri più lugubri del nostro Paese non ha mai perso il suo lato più ironico.

Pubblicato il alle ore 19:01 Ultima modifica il alle ore 10:11