Massimo Giletti, malore in diretta. Lancia la pubblicità: “Vediamo se riesco a continuare”

Come ogni domenica è andata in onda la puntata del dì festivo di Non è l’arena, su La7. Nel corso della trasmissione il conduttore Massimo Giletti è apparso in difficoltà, sudato e affaticato mentre continuava ugualmente a portare avanti la conduzione del programma.

L’episodio non è del tutto nuovo per Massimo Giletti, poiché già nel 2018 era stato costretto a interrompere la trasmissione. Quella volta, un po’ come adesso, Gieletti era risultato molto affaticato e con palesi difficoltà nel parlare. Aveva anche sentito l’esigenza di chiedere uno sgabello per sedersi. (Continua dopo le foto)


Quella volta aveva tentato di proseguire con la conduzione, salvo poi dover sospendere il programma ed essere condotto in ospedale in via precauzionale. E questa volta cosa è successo? “Forse riesco ad andare avanti“, ha affermato il giornalista con voce affannata lasciando la parola ad uno degli ospiti presenti nello studio. (Continua dopo le foto)

Durante il malore ha poi rimarcato di “voler arrivare almeno alle 22” dichiarando ancora una volta “vediamo se riusciamo a continuare” per poi lanciare la pubblicità aspettando di riprendersi. Malgrado il lieve malore, con molta probabilità dovuto ad un calo di zuccheri, Massimo Giletti è comunque riuscito a proseguire la sua conduzione del programma. Non ha ancora reso noto alcunché circa le sue condizioni. (Continua dopo le foto)

Mentre per quanto riguarda il malore avuto nel 2018, stando a quanto ricostruito in quell’occasione, sembrava proprio che Massimo Giletti avesse la febbre già prima dell’inizio della diretta. In quel frangente a causa di alcuni fattori, tra cui l’adrenalina data dalla puntata, le luci dello studio e i tempi da rispettare, le sue condizioni avevano subito un veloce peggioramento, obbligandolo a dare lo stop alla diretta.

“Scusate, non è un bel vedere”. Brando Giorgi dopo l’intervento all’occhio: come sta l’ex naufrago dell’Isola dei famosi