Maneskin amadeus esulta tv

“Hanno vinto, hanno vinto!”. Eurovision, Amadeus è incontenibile davanti al televisore. La vittoria dei Maneskin lo manda fuori di testa

Si sente responsabile e tanto orgoglioso Amadeus dopo che Maneskin hanno vinto l’Eurovision Song Contest a Rotterdam. Il presentatore dello scorso Festival di Sanremo festeggia in diretta con un’esultanza epica. Quando i conduttori annunciano il sorprendente sorpasso della rockband romana ai danni dei cantanti di Francia e Svizzera (che erano davanti al televoto, decisiva la giuria popolare), Amadeus, che li aveva incoronati trionfatori all’ultimo Sanremo si alza di scatto e inizia a urlare come un pazzo davanti al televisore di casa.

Ricordiamo che erano quasi le una di notte quando a Rotterdam l’Europa ha decretato i Maneskin vincitori di quest’anno. La moglie di Amadeus, Giovanna Civitillo, lo riprende con il telefonino e ride, “Ama” salta come un grillo e agita le braccia verso il soffitto, gridando “hanno vinto! hanno vinto!” fino ad avere la voce roca, quasi afono.

Maneskin amadeus esulta tv


Che poi dobbiamo dirlo: un po’ di merito, d’altronde, va di diritto anche all’ex direttore artistico dell’Ariston, che scommettendo sul rock dei Maneskin, rivelati qualche anno fa da X Factor, ha regalato loro un successo di massa in Italia, non più relegato alla pur nutrita fascia di giovanissimi, e regalato a sé e al Festival un bel po’ di “trasgressiva” esposizione mediatica al Festival.

Maneskin amadeus esulta tv

Maneskin amadeus esulta tv

Il grande Amadeus forse neanche si sarebbe mai immaginato tutto questo consenso. Ovvero che i Maneskin diventassero anche un fenomeno da esportazione. Roba da Mondiale, si diceva. E in effetti gli stessi musicisti italiani ci hanno messo del loro per rinverdire i fasti del 2006: prima entrando in sala stampa cantando il mitico “poporoppopopo” che accompagnò le imprese della Nazionale di calcio nel 2006 fino alla finale vinta contro la Francia.

Maneskin amadeus esulta tv

Ed eccoli quei quattro ragazzi di Roma che entrano in sala stampa col coro modellato su Seven Nation Army dei Whites Stripes che però è diventato sinonimo di incubo calcistico per i transalpini. E i cugini francesi forse anche per questo hanno maldigerito lo smacco, finendo addirittura per accusare il leader dei Maneskin di “pippare cocaina” a causa di un video (considerato equivoco) in cui il cantante ha la sola colpa di chinare il capo sul tavolino. Roba da pazzi. Tutta l’Italia come Amadeus ieri sera.

Ti potrebbe anche interessare: “Il mio futuro? Ancora non so”. Amici, la bomba a una settimana dalla finalissima. La prof potrebbe mollare