La luce rinascimentale della Flagellazione di Cristo

La Flagellazione di Cristo è un dipinto, tempera su tavola 58,4 x 81,5 centimetri, di Piero della Francesca e mostra un tema inconsueto come opera a sé stante, facente più spesso parte di predelle o, al massimo, dipinto all’interno di cicli su storie della Passione o della vita di Gesù in generale. La scena, divisa in due parti, con tre figure in primo piano a destra, sullo sfondo di una via cittadina all’aperto, e la flagellazione vera e propria che avviene a sinistra, più distante, al di sotto di un edificio classicheggiante. Due colonne in primo piano inquadrano la scena e, soprattutto quella in posizione semicentrale, fanno da spartiacque con il mondo esterno, regolato da una diversa concezione e illuminazione. Di datazione incerta, tra il 1444 e il 1470, è conservata nella Galleria nazionale delle Marche di Urbino.