“Solo i più attenti se ne sono accorti”. Cosa succede tra Lilli Gruber ed Enrico Mentana

Lo hanno notato in tanti: è successo tutto nella serata di lunedì 7 settembre, alle battute finali del TgLa7 condotto da Enrico Mentana. Già, Mitraglietta ha interrotto senza stare troppo a pensarci un servizio per dare la pubblicità e, successivamente, la linea a Otto e Mezzo di Lilli Gruber, che inaugurava la nuova stagione. “Stasera riprende Otto e Mezzo”, ha detto con tono concitato Mentana tagliando un approfondimento sulle condizioni di Navalny e sulla situazione in Bielorussia, dove da settimane proseguono le proteste contro Lukashenko. Stop al servizio, pubblicità.

Come in tanti hanno fatto caso, al rientro in studio, un Mentana sempre più trafelato ha letto in pochi secondi i dati della Borsa per poi dare, quasi senza fiato, la linea a Lilli Gruber. Grande fretta, insomma. Anche se il TgLa7 – i calcoli sono di TvBlog – è durato 32 minuti, dunque 1 minuto in meno rispetto all’edizione delle 20 di venerdì 4 settembre e di 2 minuti rispetto a quella di mercoledì scorso. (Continua a leggere dopo la foto)


Cosa è successo? Sembra che Lilli Gruber probabilmente sia una molto più attenta agli orari rispetto a David Parenzo e Luca Telese, che conducevano In Onda nella medesima fascia oraria fino alla scorsa settimana. E alla ripresa del programma di Lilli Gruber, ecco il cambiamento: almeno nel look, stupisce tutti tornando con Otto e mezzo e una immagine, se possibile, ancora più “aggressiva”. (Continua a leggere dopo la foto)

Giacca di pelle nera, capelli biondi con ciuffi sbarazzini ai lati e trucco, come al solito, accusatissimo. La signora della prima serata di La7 si riprende le chiavi di casa, lasciate durante la vacanze a David Parenzo e Luca Telese con il loro In Onda, e lo fa in grande stile. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Peraltro, la cronaca le dà una mano, tra Silvio Berlusconi ricoverato per coronavirus e l’abbinata referendum-regionali alle porte. E lei ci prova subito a trasformare Marco Travaglio in un novello Carlo De Benedetti, sperando che il direttore del Fatto quotidiano insulti il Cav malato. Per una volta, però, Travaglio la delude e mantiene i toni in misure dignitose. Sarà per la prossima volta.

Ti potrebbe anche interessare: “La verità…”. Raimondo Todaro ed Elisa Isoardi, il ballerino di ‘Ballando’ rompe il silenzio