Le farfalle di Kush, il coraggio di cambiare

Vladimir Kush (Mosca, 1965) è un pittore e scultore contemporaneo russo surrealista, sebbene egli preferisca definire la propria arte realismo metaforico. I principali artisti che hanno influenzato il suo stile sin dalla sua prima esperienza alla scuola d’arte sono Botticelli, Bosch, van Gogh, Dürer, Vermeer ma soprattutto Dalí . Ognuno dei suoi dipinti è sorprendente e piena di simboli forti. Il  padre, che era uno scienziato, gli ha fatto notare come, nella Grecia antica, l’arte e la matematica erano considerati allo stesso livello, che il senso del dipinto, deve racchiudere una spiegazione abbastanza chiara, in modo che lo spettatore possa accettare l’impossibile, attraverso immagini semplici che svelino le metafore e catturino l’essenza del soggetto attraversando significati più o meno velati. La sua vita e la sua ispirazione sono stati profondamente coinvolti dagli spazi aperti, per questo motivo, molti dipinti della sua enorme e bella produzione, sono legati al mare.

Vladimir Kush, Partenza della nave alata