Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

La storia della segretaria (razzista) di Nelson Mandela

Era una ragazza bianca afrikaner come tante altre, razzista sino al midollo. A casa la cameriera di colore non poteva nemmeno toccare le posate. È stata assistente personale e confidente di Nelson Mandela negli anni della sua Presidenza del Sudafrica (1994-1999) Durante i quali lo ha accompagnato, ogni giorno e in tutto il mondo: Zelda la Grange, Oggi 43enne, ha pubblicato le sue memorie “Goodmornig, mister Mandela” per la Penguin Books. Il libro, dice l’editore, “cambierà la vita” di chiunque le Leggera. Zelda Racconta il suo rapporto con Madiba per più di venti anni: nessuno ha frequentato Mandela più di Zelda che oggi racconta:. “Se sono cambiata io significa che possono cambiare tutti. All’inizio mi sentivo colpevole, mi era stato insegnato che bisognava temere l’uomo che adesso si dimostrava con me gentile, generoso, attento. Provavo orrore per me stessa. Ma Proprio Madiba mi aiutò a vincerlo, spiegandomi che è ammesso sbagliare, anche fare cose terribili, se poi si cerca di ripararle. Diceva sempre che  in ognuno di noi c’è una parte di bene e una parte male”.



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004