“Mantieni le distanze!”. La prova del cuoco: Elisa Isoardi gela Claudio Lippi in diretta. È successo davanti a tutti

Il tira e molla tra Claudio Lippi ed Elisa Isoardi è la cosa che rende la Prova del cuoco quella che è. E naturalmente si sdrammatizza, o almeno ci si prova, nelle trasmissioni televisive in questo periodo non facile, per via della preoccupazione generale dovuta alla diffusione del coronavirus in Italia. Ed è quello che hanno fatto Elisa e Claudio all’inizio della puntata de La prova del cuoco di mercoledì 4 marzo 2020.

Cosa è successo? Dopo aver presentato i cuochi protagonisti dell’appuntamento odierno, Elisa Isoardi ha infatti chiamato al suo fianco zio Claudio che, avvicinatosi a lei, ha poi fatto un passo indietro, alludendo alla distanza minima da mantenere per via del rischio contagio da coronavirus. “Non ci baciamo” ha asserito a tal proposito, mentre Elisa, ‘spingendolo’ a circa due metri da lei, gli ha risposto: “E’ vero, manteniamo le distanze minime!”. (Continua a leggere dopo la foto)


Poco dopo, chiusa la gag sul coronavirus, Claudio Lippi (che lunedì ha aperto la trasmissione senza la collega, entrata in studio in ritardo per via di un intoppo tecnico) ha poi fatto un bellissimo complimento ad Elisa Isoardi, paragonando la sua bellezza a quella del cielo blu. (Continua a leggere dopo la foto)

Elisa è un po’ arrossita e si è portata le mani al viso per lo stupore, mentre il pubblico presente nello studio 2 della sede Rai ‘Fabrizio Frizzi’ di Roma ha applaudito. E a proposito di sede Rai, dallo studio vicino a quello de La prova del cuoco va in onda L’Eredità. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Non caso Claudio Lippi, ‘spinto’ a due metri di distanza da Elisa Isoardi, ha asserito scherzosamente “Me ne vado a L’Eredità!”. Tornando invece al complimento di Claudio Lippi, Elisa Isoardi a La prova del cuoco lo ha subito ricambiato, dicendogli che gli uomini come lui ormai sono rari da trovare!

Ti potrebbe anche interessare: GF Vip, il grande sospetto su Antonella Elia. L’accusa è pesantissima: “Così non va bene”