Arrestato dopo un schianto a bordo della sua auto. L’ultima follia di una vita di eccessi

Un talento enorme e una vita piena di problemi. Protagonista davanti alla macchina da presa, comparsa che si smarrisce continuamente nella vita di tutti i giorni. Era il 2011 quando la notizia del tentato suicidio aveva fatto il giro del web. L’attore si trovava nella sua casa di Londra, rientrato da poco da una clinica di disintossicazione, quando ha tentato di togliersi la vita.

Per anni l’attore ha lottato contro la depressione. Uno degli episodi più recenti risale al 2017, quando era stato avvistato in aeroporto visibilmente ubriaco, dopo aver saputo la notizia dell’aborto della compagna Mara Lane. Nello stesso anno aveva aggredito un barman che, viste le sue condizioni di visibile alterazione per l’alcool, si era rifiutato di servirgli da bere. E di nuovo, aveva minacciato in quell’occasione i due agenti di ucciderli. Continua dopo la foto


Nei giorni scorsi l’ultima follia. Jonathan Rhys Meyers è stato arrestato per guida in stato di ebrezza dopo essersi schiantato con la sua auto a Malibu. Lo riporta TMZ, specificando che l’attore irlandese si trovava da solo a bordo dell’auto al momento dello schianto e che l’alcol test ha verificato come Meyers avesse bevuto “ben oltre” il limite legale negli Stati Uniti. Continua dopo la foto

Per questo motivo è stato arrestato nella prima mattinata di domenica 8 novembre, intorno alle 7:00, a Malibu, e al momento si trova in carcere. Esploso nel Nel 1994 Rhys-Meyers, esordisce nel cinema con la pellicola “Un Uomo Senza Importanza” accanto a stelle del calibro di Albert Finney e Michael Gambon. In seguito girerà anche “Michael Collins”, dove vestirà i panni dell’assassino dell’eroe dell’indipendenza irlandese. Continua dopo la foto


{loadposition intext}
Dopo essere stato tra i protagonisti de “La Fiera della Vanità” e del colossal “Alexander”, Rhys-Meyers è stato impegnato sul set di “Adina”, horror che lo ha visto accanto all’affascinante Neve Campbell. E’ stato scelto da Woody Allen per il film “Match Point” (2005) e nel 2006 è accanto a Tom Cruise in “Mission Impossible 3”. Ultimamente ha interpretato “August Rush” (2007) di Kirsten Sheridan.

Ti potrebbe interessare: “Addio”. Italia in lutto, una vita spesa per gli altri: si è spento vittima del Covid