“Ho un cancro”. Il dramma del protagonista della famosa serie tv. “È molto aggressivo…”

Un annuncio a sorpresa arrivato mercoledì attraverso una lettera. “Tutti, è con faccia triste che devo dirvi che i medici mi hanno chiamato oggi per dare la notizia che la mia biopsia alla prostata è tornata con un cancro aggressivo, sto ancora aspettando i risultati di altri test. In questo momento non voglio la pietà di nessuno”. Poche parole che hanno fatto immediatamente il giro della rete. Protagonista di una serie documentaria su Netflix è attualmente in carcere.


Pesante l’accusa contro di lui. Secondo gli inquirenti ha assoldato un sicario per uccidere Carole Baskin. un’attivista per i diritti degli animali e critica del suo parco di animali esotici in Oklahoma che aveva citato con successo l’azienda. È stato anche condannato per violazione delle leggi federali sulla fauna selvatica, comprese le accuse relative all’uccisione di cinque tigri. Lui è Joe Exotic, ex guardiano dello zoo noto come Joe Exotic, la star di “Tiger King”.

joe exotic

Joe Exotic, il carcere e le accuse contro di lui

La docuserie sulla vita di Joe Exotic sta per tornare su Netflix: sarà disponibile sulla piattaforma dal 17 novembre. La seconda parte della storia presenterà nuove testimonianze e nuove dichiarazioni, con Joe che dal carcere difende la sua innocenza, come già si vede dal trailer: “Quando pensi di aver visto tutto, stai certo che non hai visto tutto”.


joe exotic

Di Carole Joe Exotic parla nel resto della lettera in cui proclama la sua innocenza: “Quello di cui ho bisogno è che il mondo sia la mia voce per essere rilasciato, hanno la prova che NON HO FATTO QUESTO! E non c’è motivo che il procuratore distrettuale trascini la cosa, così posso andare a casa e farmi curare da sola o godermi la vita che mi è rimasta con i miei cari! Dite tutti una preghiera e siate la mia voce”.

joe exotic


Lo scorso settembre la serie di Joe Exotic era stata colpita da una tragedia. Erik Cowie, ex guardiano dello zoo era stato trovato morto a New York City nella camera da letto di una proprietà, secondo quanto riportato da TMZ. Il sito aggiungeva che le loro fonti dicevano che non c’era “nulla di sospetto sulla morte a questo punto e nessuna droga è stata trovata sulla scena”. L’ipotesi, insomma, era stata quella di un malore improvviso.

Pubblicato il alle ore 17:48 Ultima modifica il alle ore 17:48