“Vergogna!”. La cantante si mostra così, il post scatena la rabbia sui social: volano insulti pesantissimi

Jo Squillo, e chi se la dimentica? Vero nome Giovanna Coletti, negli anni Ottanta e Novanta era una vera icona, simbolo dell’Italia che si ribellava e delle donne al potere. Tanto per dare un’idea ai lettori più giovani, Jo era una che dal palco gettava Tampax sul pubblico, una che è passata dal punk alla pop dance e che si è data anche alla politica.

Nel giugno 1980 è capolista del Partito Rock, che arriva a presentarsi alle elezioni comunali. Un anno dopo, nel 1981, a 18 anni, passa alla casa discografica indipendente 20th Secret, appena fondata, per la quale pubblica l’LP solista Girl senza paura, contenente 16 brani punk rock tra cui “Skizzo Skizzo” e “Violentami sul metrò”. Poi si dà al pop e passa alla storia al Festival di Sanremo 1991 con “Siamo donne”, che canta in coppia con Sabrina Salerno, altra icona musicale dell’epoca. Non solo musica. A inizio anni Novanta esordisce come conduttrice televisiva. Continua dopo la foto


Una lunga ascesa prima di abbandonare il set e tornare a lavorare dietro le quinte. Imprenditrice di successo, nei mesi scorsi Jo Squillo era tornata a far parlare di sé parlando in difesa degli operatori del mondo dello spettacolo durante il lockdown. Nei giorni scorsi, il suo nome è poi spuntata di nuovo fuori per un post che ha fatto arrabbiare tutti. Continua dopo la foto

Si vede infatti Jo Squillo prossima alla partenza per le Maldive, dove trascorrerà il Natale. Un cosa che non è piaciuta ai fan che l’hanno attaccata senza mezzi termini. “Visti i tempi – ha scritto una fan – trovo il post di cattivo gusto e irrispettoso bei confronti di chi combatte per tutti, di chi si sacrifica per tutti, di chi non viaggia per rispetto di chi non può (cioè tutti) e per la tutela della salute pubblica di tutti. Se poi ci si ammala bisognerebbe avere il coraggio di firmare una carta dove si rinuncia alle cure. Per coerenza”. Continua dopo la foto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jo Squillo Official Page (@jo_squillo)


{loadposition intext}
“Eh certo.. – aggiunge un altro follower – siamo solo noi comuni mortali a rimanere segregati in casa!”, oppure: “Il mio non è un giudizio su di te , perché mi sei sempre piaciuta e sei simpatica, ma se la ragione di questo post sono davvero “le tue vacanze natalizie “ trovo che stavolta hai toppato”, seguito da: “Tutti chiusi in zona rossa…non possiamo andare a trovare i parenti..ma i VIP possono..e quando arrivano in Paradiso non serve neanche più la mascherina….”.

Ti potrebbe interessare: “Sarò derisa ed emarginata…”. Heather Parisi, la decisione è presa. E già sa che sarà polemica