Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Jasmine Burkitt è morta

“La nostra piccola non c’è più”. Tv in lutto, morta la protagonista del programma. Ma è mistero

Lutto nel mondo della televisione per la scomparsa della protagonista del reality show “Small teen bigger world”. Jasmine Burkitt è morta improvvisamente e la notizia è stata annunciata dai social dal fidanzato Lewis Burke. La ragazza era diventata famosa nel 2010 dopo essere apparsa insieme a sua madre in Three Small Teen Big World, una serie di documentari sul nanismo e poi nel reality show Small Teen, Bigger World.

Jasmine Burkittè è morta la scorsa notte ed è stata ritrovata in una tenda che aveva occupato nei boschi del Galles, dove abitava insieme al fidanzato, che però in quei giorni non c’era perché si trovava in ospedale per un intervento al cuore.

Jasmine Burkitt è morta


Jasmine Burkitt è morta, addio alla protagonista del reality sul nanismo

“Lei è l’essere umano più incredibile che abbia mai camminato su questo pianeta, è la persona più forte, più divertente, più gentile e puramente rispettabile che abbia mai conosciuto”, ha detto Burke, sconvolto per la scomparsa della fidanzata. “Sono veramente devastato. La scomparsa di Jasmine ha cambiato la mia vita per sempre e non sarò più la stessa”. Dal 2021, la coppia viveva in una tenda in un bosco dopo aver raccontato delle loro lotte per ottenere una casa popolare.

Jasmine Burkitt è morta

I due avevano anche aperto un blog per tenere aggiornati i fan sui loro progressi, in cui Lewis ha dato la triste notizia della morte di Jazz. La notizia è stata annunciata anche dalla pagina Facebook congiunta.Recentemente la coppia aveva acquistato una roulotte da turismo e stava lavorando duramente per ristrutturarla per viverci. Avevano anche lanciato un appello di raccolta fondi per acquistare un appezzamento di terreno nella speranza di fondare un giorno la propria fattoria off-grid. Ma Jasmine Burkitt è morta prima di poter realizzare il sogno.

Jasmine Burkitt è morta ma al momento le cause del decesso sono ignote – Il nonno di Jasmine Burkitt ha elogiato i “record di visualizzazioni alla BBC” che sua nipote ha battuto, sottolineando che ha ricevuto due premi per il suo lavoro. Poi ha spiegato che a causa del nanismo soffriva di “un problema alla valvola cardiaca e per questo doveva assumere tre farmaci al giorno”.

Affetti da nanismo, adottano due bambini e poi prendono una decisione che cambia completamente le loro vite…


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004