La ragazza con l’orecchino di perla torna a casa

La Ragazza col turbante o Ragazza con l’orecchino di perla è un dipinto a olio su tela (44,5×39 cm) di Jan Vermeer, databile al 1665-1666 circa e conservato nella Mauritshuis dell’Aia. Si tratta di uno dei dipinti più noti dell’artista e il suo recente tour nei maggiori musei del mondo è stato un successo di enormi proporzioni. Dopo il tour mondiale, il quadro è tornato a casa. Raffigura una fanciulla volta di tre quarti, che ha indosso abiti popolari in forte contrasto con l’enorme perla che le pende dall’orecchio, su uno sfondo nero che ne risalta la luce e l’espressione irresistibilmente innocente e sensuale. Il nome della modella è rimasto sconosciuto e questo ha contribuito a creare un grande mistero intorno ad essa tanto da ispirare film e libri. Nel XVII secolo le perle erano una preziosa rarità: venivano importate dall’estremo oriente. Nel caso della perla raffigurata nel dipinto, si tratta di un esemplare di grandi dimensioni che, a parere di alcuni studiosi, in natura non esisterebbe. Un aspetto misterioso e leggendario del dipinto, al pari di quello che lo vorrebbe ricavato da una immagine fotografica. Si dice infatti che Vermeer compisse esperimenti con le prime apparecchiature allo studio per riprodurre immagini.