Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Il genio di Trilussa alle prese con l’economia…

La statistica è una delle poesie più famose di Trilussa (Roma 26 ottobre 1871 – Roma, 21 dicembre 1950) e ha sorprendenti caratteri di attualità che la fanno sembrare appena scritta. Il genio del poeta, maestro delle composizioni in dialetto romanesco, si mostra in tutta la sua brillante analisi delle regole economiche che, pur basandosi su rigorosi fondamenti scientifici, sono ben lontane dal rappresentare la realtà.

 

La statistica
di Trilussa

« Sai ched’è la statistica? È ‘na cosa
che serve pe fà un conto in generale
de la gente che nasce, che sta male,
che more, che va in carcere e che spósa.
Ma pè me la statistica curiosa
è dove c’entra la percentuale,
pè via che, lì, la media è sempre eguale
puro co’ la persona bisognosa.
Me spiego: da li conti che se fanno
seconno le statistiche d’adesso
risurta che te tocca un pollo all’anno:
e, se nun entra nelle spese tue,
t’entra ne la statistica lo stesso
perch’è c’è un antro che ne magna due. »

 



Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) รจ una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004