i soliti ignoti partita coppa italia

“Non si fa!”. I soliti ignoti, fan del programma imbestialiti. Tutti contro Amadeus e la Rai: “Non è giusto!”

Pubblico scatenato quello de I soliti ignoti che ieri si è visto sfilare il loro programma preferito per una partita di calcio. Insomma, Amadeus e i suoi Ignoti non sono andati in onda su Rai1. È capitato la sera del 19 maggio 2021, il seguitissimo game show di Rai1 non è andato in onda con tanto sbigottimento dei telespettatori. Per seguire le indagini condotte da Amadeus, i fan “ignotisti” dovranno aspettare quindi la serata del 20 maggio. Il motivo? Subito dopo il tg, è andata in onda la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juventus.

La partita, che si è giocata al Mapei Stadium di Reggio Emilia, ha segnato tra l’altro il ritorno dei tifosi allo stadio. L’impianto, di proprietà del Sassuolo, ha ospitato 4.300 persone, il 20 per cento della capienza massima. Tra l’altro, la Juventus di Andrea Pirlo cerca e trova, davanti al pubblico dopo sette mesi, il suo secondo trofeo stagionale. I bianconeri si impongono 2-1 sull’Atalanta a Reggio Emilia, dove a gennaio hanno vinto la Supercoppa, e grazie alle reti di due giovani Kulusevski e Chiesa conquistano la loro 14esima Coppa Italia.

i soliti ignoti partita coppa italia


Un successo che dà un senso diverso alla stagione anche se c’è ancora il rischio di non centrare la qualificazione in Champions League. Alla squadra di Gasperini, nonostante una buona partita, sfugge il 2° trofeo assoluto a distanza di 58 anni dall’ultimo, la Coppa Italia del 1963.

i soliti ignoti partita coppa italia

Protagonista della sfida anche Gigi Buffon che in quella che probabilmente è l’ultima gara con la maglia della Juve trova l’ennesimo record, conquistando il 6° titolo, diventando il primatista italiano della competizione assieme a Roberto Mancini a quota 6 trofei. Poco prima della partita, a differenza dei Soliti ignoti, la puntata de L’eredità è andata in onda tranquillamente.

i soliti ignoti partita coppa italia

Dopo una manche entusiasmante il campione Nicola, vincitore del triello, accede alla fase finale con un tesoretto di 230mila euro. Le parole a disposizione stasera erano “mondo, epoca, lanciare, alta, eco”. Nicola dimezza due volte e gioca per 57.500 euro e punta sulla parola “rivista”. Risposta è sbagliata. La parola esatta era moda: “Mondo della moda, la moda dell’epoca, lanciare una moda, alta moda e moda ecosostenibile”.

Ti potrebbe anche interessare: “Ho visto la bambina in macchina…”. Chi l’ha visto, svelato il contenuto della lettera anonima