Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Greta Beccaglia controcorrente claudia peroni

“Allora cambia lavoro”. Caos a Controcorrente, Veronica Gentili in difficoltà: le ospiti non si risparmiano nulla

Volano parole forti a Controcorrente, il programma di Rete 4 condotto da Veronica Gentili. A scontrarsi sono due giornaliste: Claudia Peroni, storico volto della Formula 1 di Mediaset e Greta Beccaglia, la giovane inviata di Toscana Tv molestata da alcuni tifosi durante una diretta fuori dallo stadio in occasione della partita tra Empoli e Fiorentina. È la Peroni che parte contro la collega: “Per essere credibile, una donna giornalista deve avere un po’ di grinta”. E ancora: “Quando ci si mette in diretta davanti a una telecamere in un ambiente di sport serve determinazione”, spiega la Peroni che nei giorni scorsi aveva ricordato i palpeggiamenti subiti in diretta dal ferrarista Berger nel 1995.

“Erano altri tempi, allora era goliardia, oggi le chiameremmo molestie”, riconosceva la giornalista del mitico Grand Prix. Per la Peroni, l’unico modo per vincere la battaglia culturale è reagire anche in maniera brusca, non fare semplicemente del vittimismo. “Una donna deve essere consapevole del fatto che se dovesse, e non dovrebbe, ma se dovesse capitare come è successo a Greta Beccaglia io personalmente non avrei agito come te”.

Greta Beccaglia controcorrente claudia peroni


“Cosa avresti fatto tu?”, le chiede a questo punto la conduttrice Veronica Gentili. “Tu – risponde la Peroni, rivolgendosi a Greta – ti sei limitata a dire ‘queste cose non si fanno’”. “No, ho detto ‘non puoi fare questo’”, si difende Greta Beccaglia. “Io avrei preso il cameraman – rincara la Peroni – e gli avrei detto: per piacere, mi inquadri quel signore che mi ha appena toccato il sedere?”.

Greta Beccaglia controcorrente claudia peroni

“Noi donne possiamo anche essere molto belle e avere ruoli importanti, ma dobbiamo avere la forza di sostenerli, soprattutto quando ci si espone in prima linea o anche in politica”. A questo punto Greta Beccaglia risponde: “Per me ‘non puoi fare così’ è un messaggio importante, più di questo…”.

A questo punto però la Peroni pontifica: “Allora è meglio che cambi lavoro, ti assicuro che se vuoi fare la giornalista sportiva devi avere più grinta e determinazione”. “Ma cosa sta dicendo? – risponde arrabbiata Greta Beccaglia – Non è che perché sono una persona educata… è assurdo. Io ho denunciato, lei non ha denunciato”. Non tutte le persone si comportano allo stesso modo di fronte alle situazioni più complesse. Ma forse questa cosa la Peroni non l’ha ben capita.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004