Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
GF Vip 6, Adriana Volpe contro Katia Ricciarelli

“Scusa, devo dirlo”. GF Vip, Adriana Volpe show. Alfonso Signorini zittito e per lei solo applausi

“Diciamo tutto quello che ha detto Katia, altrimenti facciamo la santificazione. Lasciamelo dire Katia, non facevano ridere quelle cose che hai detto su Nathaly e i camionisti. Non è stato affatto bello sentire quelle cose fidati“, Adriana Volpe non ci sta e se Alfonso Signorini non ha battuto ciglio per le frasi di Katia Ricciarelli lo ha fatto Adriana Volpe, tirando indirettamente anche una frecciatina al conduttore del reality show.

Durante il trentaduesimo appuntamento del GFVip 6 su Canale 5 Alfonso Signorini è entrato nella casa per redarguire i vipponi ma nel suo discorso poche sono state le parole contro Katia Ricciarelli, protagonista di numerosi scivoloni contro alcune concorrenti. Ma a massacrare la cantante lirica ci ha pensato l’opinionista. “A questa ci vorrebbe uno di quegli uomini tipo camionista grosso, uno di quei camionisti rozzi che la prende e…poi le dice ‘vieni qui che me te se faccio’. Questo ci vuole per quella”, aveva detto Katia Ricciarelli riferendosi alla Caldonazzo.

GF Vip 6, Adriana Volpe contro Katia Ricciarelli


GF Vip 6, Adriana Volpe contro Katia Ricciarelli

E ancora le frasi contro Lulù: “Scimmia” o “Torna a studiare nel tuo paese”. “Diciamo tutto quello che ha detto Katia, altrimenti facciamo la santificazione. Lasciamelo dire Katia, non facevano ridere quelle cose che hai detto su Nathaly e i camionisti. Non è stato affatto bello sentire quelle cose fidati“, ha detto Adriana, per poi scagliarsi contro la cantante sui social.

“Nelle ultime settimane sono successe cose che hanno toccato e urtato la sensibilità di molte persone e non vi nasconde che su alcune tematiche io ho proprio i nervi scoperti perché conoscete la mia storia e le mie battaglie. Ricordiamoci che le parole hanno un peso. – ha scritto Adriana Volpe – In questi giorni abbiamo assistito a scontri, a battute misogine, omofobe, razziste che di battute hanno ben poco. Non hanno fatto ridere nessuno, anzi ci hanno fatto indignare. Credetemi, alcune volte sono state proprio raccapriccianti”.

“Poi molti sono rimasti in silenzio, ma questo significa essere complici. Chi non interviene avalla, fortifica la cattiveria di certe frasi e asseconda l’arroganza del prepotente e questo non mi appartiene. Nella Casa del GF ci sono personaggi che dopo 3 mesi hanno dimenticato le telecamere e quando parlano in maniera maleducata e offensiva mancano di rispetto e soprattutto al pubblico che li segue”.

E ancora: “Il problema però non è soltanto al GF. Esistono questi stereotipi e non prendiamoci in giro. Esistono stereotipi nelle case degli italiani, stereotipi legati alla figura della donna, al mondo LGBT, e c’è ancora tanto da fare. Cerchiamo di combattere questi antichi retaggi che sono duri a morire”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004