flavio insinna novità l'eredità

“Non ci sarà più”. L’Eredità, grossa novità per Flavio Insinna: la decisione ufficiale

Manca ormai davvero pochissimo all’inizio di una nuova attesa stagione de “L’Eredità”. Il quiz show inizierà il prossimo lunedì 27 settembre. Sarà condotto dal bravo Flavio Insinna per il quarto anno consecutivo. D’altronde i risultati parlano chiaro: il pubblico adora il programma e non c’era alcun valido motivo per cambiare. In realtà, tuttavia, qualche novità ci sarà eccome. Rinnovare, senza stravolgere.

Sembra essere stato questo il leitmotiv dei produttori che hanno apportato una modifica comunque non secondaria. A svelare di cosa si tratta ci ha pensato il settimanale Di Più Tv che ha pubblicato delle interessanti anticipazioni. Intanto, però, iniziamo dalle conferme. La più importante, oltre a quella del conduttore, riguarda Ginevra Pisani che durante l’estate ha condotto insieme a Flavio Insinna anche “Il pranzo è servito”.

flavio insinna novità l'eredità

La novità riguarda un’altra figura all’interno del programma, ovvero quello della professoressa. Al fianco di Flavio Insinna e Ginevra Pisani non ci sarà più infatti Sara Arfaoui. Al suo posto ci sarà Samira Lui. Flavio, Ginevra e Samira terranno dunque compagnia al pubblico di Rai1 nell’ora di cena. La le sorprese non sono finite.


flavio insinna novità l'eredità

All’interno de “L’Eredità”, condotto per la quarta volta consecutiva da Flavio Insinna, ci sarà spazio per un nuovo gioco. Il gioco si chiama “Metti-leva-cambia”. I concorrenti dovranno ‘manipolare’ le parole per raggiungere determinati obiettivi. Inoltre, una volta a settimana, ci sarà un quiz per i telespettatori, i quali avranno la possibilità di vincere un premio giocando da casa.

Dunque nessuna preoccupazione per i fan che erano rimasti colpiti da una risposta di Flavio Insinna. Alla domanda di una concorrente de “Il pranzo è servito”: “Ma quest’anno condurrai sempre tu L’Eredità? Perché sei stato il più bravo di tutti”, il conduttore aveva detto: “Noi siamo qua, mai dire mai. Per completezza la storia dell’Eredità è lunga venti anni. Inizia tutto con Amadeus, poi Carlo Conti, Fabrizio Frizzi neanche a dirlo e poi arrivo io”. Ma a questo punto possiamo dirlo, si è trattato soltanto di un gesto signorile, “L’Eredità” sarà ancora condotta da Insinna.