temptation-island-2021 ascolti 19 luglio

“Siamo alla follia”. Temptation Island, Filippo Bisciglia sotto pressione. Tutti se ne sono accorti

Filippo Bisciglia non solo il successo di Temptation Island 2021. A pochi giorni dallo start, un successo, il programma ha registrato ben 3.194.000 telespettatori, pari al 21% di share. Il programma di Canale 5 si conferma uno dei fenomeni televisivi più trasversali degli ultimi anni, capace di ottenere numeri record anche sul web e sui social.

Eppure non tutti sono molto d’accordo con la notorietà e il successo che il format sta nuovamente portando a casa. Una oce fuori dal coro si alza dal profilo Instagram della fidanzata del frontman dei Maneskin, che come lui sembra avere la giusta dose di analisi critica sulle cose. Giorgia Soleri ‘asfalta’ il programma, e tutto questo con parole che contenstualizzano il suo punto di vista.

Temptation Island Giorgia Soleri critica programma

Una critica sostenuta da un ragionamento, quella dell’infleuncer e modella, attraverso la quale la fidanzata di Damiano David apre il tavolo del dibattito. Infatti attraverso la condivisione di una serie di Instagram Stories, Giorgia Soleri dice la sua su Temptation Island: “Questa roba è tossica e non bisognerebbe premiarla con share, visualizzazioni e citazioni. Andrebbe boicottata e basta”.


Temptation Island Giorgia Soleri critica programma

Il post di Giorgia Soleri non appare una critica fine a se stessa, infatti la giovanissima influencer spiega perchè a detta sua il programma proporrebbe dinamiche tossiche: “Vi fa ridere vedere una ragazza che non ha diritto di scegliere cosa indossare perchè altrimenti il fidanzato le fa le scenate? Vi fa ridere vedere persone che sono convinte di possedere il corpo della partner?”.

Temptation Island Giorgia Soleri critica programma
Temptation Island Giorgia Soleri critica programma
Temptation Island Giorgia Soleri critica programma

E ancora: “Che arrivano a manipolare talmente tanto l’altra persona fino a farle credere che tutto questo non sia non solo giusto, ma anche normale? Mi vengono i brividi a pensare a chi, guardando questi programmi senza strumenti per cogliere e analizzare le problematicità, rimette poi in atto comportamenti di questo tipo perché vengono normalizzati in Tv. I brividi, davvero”.