Funerali di Raffaella Carrà, l’assenza di Fabio Fazio l’hanno notata tutti. Ora è lui a rompere il silenzio

Funerali di Raffaella Carrà, l’ultimo addio di Fabio Fazzo. Assente durante la celebrazione dei funerali di Raffaella Carrà. Un giorno in cui “l’Italia si ferma”, come affermato dalla sindaca Virgina Raggi, e un ultimo addio all’artista che è stato possibile seguire in diretta su Rai Uno dalla chiesa di Santa Maria in Ara Coeli in Piazza del Campidoglio a Roma.

Una folla commossa sulle note che hanno accompagnato il feretro dell’artista accolto dagli applausi della piazza. La volontà dell’artista rispettata nel corso della celebrazione dei funerali, dalla semplice bara in legno grezzo alla cremazione. Per l’urna di Raffaella Carrà la tappa a San Giovanni Rotondo prima di raggiungere l’Argentario.

Fabio Fazio funerali Raffaella Carrà assente

E a distanza di poche ore dai funerali, ancora riecheggiano le parole di Padre Francesco Dileo: “Raffaella, la più amata dagli italiani non se n’è andata per sempre, si è solo spostata un po’ più in là, per citare una sua canzone”. Tanti i presenti attorno al suo feretro a testimoniare tra amici, colleghi e autorità, come la sindaca Virginia Raggi e il ministro della Cultura Dario Franceschini.


Fabio Fazio funerali Raffaella Carrà assente

Ma è stato impossibile per Fabio Fazio essere presente a Roma il giorno del funerale di Raffaella Carrà, un’assenza che il giornalista e conduttore ha pensato di colmare con un messaggio pubblico per salutare l’artista: “Ti mando il mio abbraccio, Raffaella”. Il post reca anche la foto di Raffaella Carrà, prima a colori poi in bianco e nero, stretta affettuosamente al conduttore di Che Tempo che Fa.

Fabio Fazio funerali Raffaella Carrà assente
Fabio Fazio funerali Raffaella Carrà assente
Fabio Fazio funerali Raffaella Carrà assente

E Fabio Fazio deve tanto all’artista, che lo ha ospitato a Pronto Raffaella? e venne reso celebre per la sua imitazione di Roberto Benigni. E il ricordo di Fabio Fazio non poteva che rendere omaggio all’indimenticabile amica: “Sono molto sconvolto, disorientato. Come quanto si perde un punto di riferimento: ecco, mi sento così. Un punto di riferimento che nel mio caso è anche un punto di riferimento storico, perché coincide con il primo giorno di televisione, l’inizio della mia carriera”, ha confessato tra le lacrime non appena appresa la notizia del decesso.