eros ramazzotti partita cuore

“Non ci sarò, non me la sento”. Eros Ramazzotti, dopo quello che è successo poco fa la decisione drastica

Eros Ramazzotti non ci sta. E dopo aver fatto sapere nella notte che si dissociava, ora, con un nuovo post su Instagram, rende noto che non giocherà la Partita del Cuore 2021. Eros è uno dei veterani della Nazionale Cantanti, che oggi al centro di una bufera per quanto denunciato da Aurora Leone dei The Jackal.

eros ramazzotti partita cuore

Tra i convocati della Partita del Cuore c’era anche lei che però, nonostante la convocazione ufficiale, sarebbe stata cacciata dalla cena che ha preceduto il match di beneficenza. Il motivo? Perché “sei una donna”, ha spiegato lei in un video racconto insieme al collega Ciro, presente con lei nella lista dei convocati. Ne è seguito immediatamente un terremoto e Eros, come anche altri, è stato tra i primi a scusarsi con Aurora.

eros ramazzotti partita cuore


Eros Ramazzotti non scenderà in campo alla Partita del Cuore

Dopo essersi dissociato da quanto accaduto, il cantante romano ha deciso di non scendere in campo alla partita in programma il 25 maggio 2021. Nel suo nuovo post su Instagram, Eros Ramazzotti ha esordito dicendo di essere molto dispiaciuto per quanto è successo tra Aurora dei The Jackal e alcuni dirigenti della Nazionale Cantanti. Era arrivato a Torino, dove si giocherà la partita, con tutt’altro spirito e si è ritrovato coinvolto in una “situazione estremamente sgradevole” ha scritto.


eros ramazzotti partita cuore

Dunque il cantante ha specificato ancora una volta di essere contro ogni forma di violenza ed è tornato a dissociarsi completamente da ogni atteggiamento discriminatorio. Quindi la decisione di non giocare la Partita del Cuore: “La Nazionale Cantanti nasce su altri presupposti e con l’ambizione di essere un modello positivo. Ma a queste condizioni, con questa dirigenza, non me la sento di scendere in campo”.

Ciò nonostante, Eros Ramazzotti non rinuncerà a fare una donazione alla fondazione Piem Ricerca sul Cancro di Candilo: “In attesa di chiarire l’accaduto nelle opportune sedi, farò la mia parte donando direttamente e personalmente alla fondazione Piem Ricerca sul Cancro di Candilo, guidata da Donna Allegra Agnelli”, conclude nel post.