Enrica Bonaccorti braccio dedicato

“Quell’incidente…”. Enrica Bonaccorti, il racconto choc a Serena Autieri. Poi le lacrime

Paura per Enrica Bonaccorti. Il suo racconto ha fatto preoccupare non poco nello studio di Dedicato: “Ho avuto un incidente domestico, ho visto il braccio andare da un’altra parte”. La conduttrice e giornalista di Savona è stata ospite nel salotto di Serena Autieri e si è raccontata a cuore aperto, tra lavoro e vita privata. Enrica Bonaccorti entra in studio con il braccio destro ingessato e spiega tutto e non fa mistero di quello che le è successo: “Ero nella mia casa all’Argentario, non ho visto il gradino e sono caduta”.

Poi racconta: “Ho visto il braccio andare da un’altra parte e ho sentito anche crac. Purtroppo è il destro e non riesco a fare niente, mia figlia mi sta aiutando tanto”. Poco dopo, Enrica Bonaccorti ricorda l’amica e collega Raffaella Carrà: “Oggi sarei dovuta essere a Santo Stefano per omaggiarla, ma a causa della caduta sono qui. La ricordiamo insieme. Era straordinaria, preservava sempre il pubblico”. Enrica Bonaccorti poi si scioglie in lacrime vedendo un filmato in cui Domenico Modugno la salutava in diretta: “Per lui scrissi Amara terra mia”.

Enrica Bonaccorti braccio dedicato

E ancora: “Sono molto affezionata a quel testo, perché la parola ‘amara’ me la suggerì mia madre”. C’è da dire che non sono partite con il piede giusto le vacanze estive di Enrica Bonaccorti. A raccontarlo è stata anche lei stessa su Instagram, con una lunga didascalia a corredo di uno scatto pubblicato ieri 21 luglio nel quale è ritratta con un braccio ingessato.


Enrica Bonaccorti braccio dedicato

“Che dire… appena arrivo cado dalle scale, prima notte al pronto soccorso fino all 4.30…” ha esordito Enrica Bonaccorti. Poi ha spiegato: “Stamani piccolo intervento per riallineare le ossa, poi gesso. Il dramma è che è il polso destro, io con la mano sinistra ho problemi a suonare un citofono!”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Enrica Bonaccorti Official (@enricabonaccortiofficial)

Enrica Bonaccorti braccio dedicato

Poi ancora Enrica Bonaccorti: “Tutti bravissimi e gentilissimi al pronto soccorso e in ospedale a Orbetello mi chiamavano ‘Cara’! Anche se ho urlacchiato, uscita dall’ospedale subito in spiaggia almeno per vedere il mare… poi qui a casetta foto ricordo!”. Poi, la frecciatina contro i No Vax: “E dato che non c’è alcun filtro, oltre alle magagne potete vedere il mio vaccino per il vaiolo che tutti facemmo senza tante storie e col risultato di eradicarlo del tutto!“.