“L’ho scoperto dopo mesi”. Elena Sofia Ricci, l’annuncio in diretta, a Tale e Quale Show

Puntata speciale quella di Tale e Quale Show di venerdì 13 novembre, con il grande ritorno di Carlo Conti alla conduzione. E anche se da casa, perché da poco dimesso dall’ospedale dove era stato ricoverato per coronavirus, è riuscito ancora una volta a trionfare negli ascolti. La Semifinale del Torneo è infatti stata seguita da ben 4.187.000 telespettatori per il 18.67% di share.

Con buona pace di Alfonso Signorini, che ha visto un nuovo e importante calo del suo Grande Fratello Vip. Il reality su Canale 5 ha infatti appassionato “solo” 3.150.000 spettatori totalizzando il 17.65%. Forse penalizzato dal doppio appuntamento settimanale ma, informazione di servizio, a partire dal 27 novembre il GF Vip non andrà più in onda di venerdì per lasciare spazio alla seconda stagione della fiction Il silenzio dell’acqua con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti. (Continua dopo la foto)


Tornando a Tale e Quale Show, quarto giudice della puntata Elena Sofia Ricci che, incalzata dal conduttore, ha rivelato di aver avuto il covid. Ma lo ha scoperto dopo mesi: “Anche io il virus l’ho toccato con mano lo scorso marzo. Non me ne sono davvero accorta, ho avuto la percezione di qualcosa di diverso, ma in quelle settimane eravamo in pieno lockdown e quindi non ho mai saputo di averlo davvero contratto”. (Continua dopo la foto)

“L’ho saputo a giugno, facendo il sierologico. Giusto dire che si tratta di un virus bastardo, che non si capisce molto”, ha aggiunto per poi raccontare la particolare catena del contagio in casa sua, dove solo due persone su quattro hanno contratto il virus: “La cosa strana è che in casa lo abbiamo avuto solo io e la mia figlia più piccola, mentre gli altri no. Nemmeno mio marito, con cui avevo ovviamente incontri ravvicinati non l’ha avuto. Ricordiamoci che è una cosa molto seria”.(Continua dopo le foto)

{loadposition intext}
Elena Sofia Ricci ha poi presentato il film di cui sarà protagonista su Rai1: andrà in onda il prossimo 26 novembre e sarà ispirato al racconto della vita di Rita Levi Montalcini. “Questo film su di lei oggi è ancora più importante – le sue parole -, mi dà modo di fare un applauso non solo a medici ma a ricercatori e scienziati che devono toglierci da questi guai. Sono tanto importanti tutti quei ragazzi, quei cervelli in fuga che abbiamo in giro per il mondo e tutti quelli che stanno cercando di battere questo virus. Non siamo responsabili solo per noi stessi, ma per tutta la nostra specie”.

Carlo Conti torna a Tale e Quale Show e emoziona tutti: “Voglio salutare un amico speciale…”