È morta. Se n’è andata andata da qualche giorno, ma la notizia della sua scomparsa è trapelata solo oggi. È stata una donna mitica che ha ispirato “grandi cose”… Il mondo sentirà la sua mancanza

 

Sedici anni dopo la morte di Charles Schulz, celebre autore dei Peanuts, muore la donna che ispirò la ragazzina dai capelli rossi, il grande e impossibile amore di Charlie Brown. Si chiamava Donna Wold, aveva 87 anni e i capelli ormai bianchi.

Ma un tempo quella chioma era rossa, proprio come i capelli della celebre ragazzina tanto amata dal protagonista di Schulz: quando questi la incontrò per la prima volta, all’epoca ventunenne, lei lavorava come contabile nella stessa scuola d’arte di Minneapolis in cui lui insegnava.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

 

Fu immediatamente colpo di fulmine, complice anche la chioma rossa di cui Schulz si innamorò perdutamente: la ragazza venne corteggiata per due anni e inoltre le venne proposto di sposarsi più volte. Lei, però, scelse un altro uomo: Al Wold un suo ex compagno di scuola media, diventato vigile del fuoco. Schulz ne soffrì molto e inserì la delusione e il dolore nei suoi disegni. Nel 1950, lo stesso anno in cui Donna sposò Al, su sette quotidiani statunitensi venne pubblicata la prima striscia dei Peanuts. Soltanto undici anni dopo Charlie Brown nominò per la prima volta la ragazzina dai capelli rossi, che divenne negli anni il simbolo di tutti gli amori non corrisposti.

(Continua a leggere dopo la foto)

Una curiosità: al personaggio non viene mai dato un nome e la ragazzina non è mai comparsa nelle vignette di Schulz, si conosce solo da ciò che Charlie Brown dice di lei ai suoi amici. Un aspetto le è stato finalmente dato dalla televisione e poi dal cinema: il personaggio appare nella serie animata dei Peanuts e nel film uscito nel 2015 dedicato a Snoopy e agli altri personaggi. Donna Wold è morta lo scorso 9 agosto, anche se la notizia è trapelata solo nelle ultime ore. È stata sposata con Al oltre 65 anni: hanno avuto quattro figli insieme e 40 tra nipoti e pronipoti. Due dei quali si chiamano Lucy e Schroeder, proprio in omaggio ai Peanuts. Buon viaggio… ragazzina dai capelli rossi!

Vuoi diventare uno dei Peanuts? Ora si può, bastano pochi clic e seguire le indicazioni. Ecco come creare il tuo personaggio

Pubblicato il alle ore 14:49 Ultima modifica il alle ore 11:29