“Ho fatto male a venire qui”. L’avvocato di Piera Maggio lascia il collegamento con Barbara D’Urso

 

Ormai la notizia è certa, Olesya Rostova non è Denise Pipitone. Il confronto del gruppo sanguigno tra la ragazza russa che cerca i genitori biologici e quello della bambina scomparsa nel 2004 da Maraza Del Vallo, in Sicilia, non è lo stesso e si è avuta la certezza durante la puntata di ”Lasciali parlare”, la trasmissione in onda sull’emittente russa Tv1 dove era ospite Giacomo Frazzitta,  l’avvocato di Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone.

Dopo un botta e risposta con il conduttore, il legale è riuscito a sapere per primo il gruppo sanguigno di Olesya Rostova e avere la certezza che la 21enne non è la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo 17 anni fa.  “Siamo veramente dispiaciuti che il gruppo sanguigno di Olesya non sia quello di Denise. Era un passaggio fondamentale da fare”, ha affermato Frazzitta durante il collegamento con la trasmissione russa, aggiungendo: “Adesso sarà la Procura di Marsala ad occuparsene”. (Continua a leggere dopo la foto)


Dopo la messa in onda di ”Lasciali parlare”, l’avvocato Giacomo Frazzitta è intervenuto in diverse trasmissioni e telegiornali italiani. Ieri sera era in collegamento con ‘Chi l’ha visto’, il programma condotto da Federica Sciarelli che da 17 anni si occupa della scomparsa di Denise, oggi è stata la volta de La vita in diretta di Alberto Matano, dove Frazzitta ha spiegato che non voleva stare al gioco dei russi – che tentennavano ancora una volta nel dargli il gruppo sanguigno di Olesya – e quindi di aver disinnescato una bomba mediatica che invece il conduttore avrebbe mandare avanti per settimane. (Continua a leggere dopo la foto)

Dopo le scuse del conduttore Dmitry Borisov, l’avvocato Frazzitta ha replicato stizzito: “Ma quale piacere, in realtà è l’ennesima speculazione. – ha detto il legale di Piera Maggio – Hanno cercato ancora di cavalcare l’onda mediatica, era evidente che fosse questo l’intento. Anche perché ha detto delle cose che insomma erano evidentemente false. C’è dietro a questo mio intervento una settimana estenuante di accordi scritti e non scritti, poi cambiati. L’avvocato che dice una cosa e poi un’altra. Pesantezza, pesantezza. Fortuna che è finito”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Ma gli animi si sono scaldati anche durante l’ospitata di giovedì 8 aprile con Pomeriggio 5. Stizzito per una domanda fatta in studio, l’avvocato Frazzitta ha abbandonato il collegamento. “Ma come faceva Olesya a non conoscere il suo gruppo sanguigno, se era già stata nel nord della Russia per un confronto con un’altra famiglia? C’era un copione?”, chiede il direttore di Novella 2000 Roberto Alessi. “Anche in questa trasmissione c’è una scaletta, ma non vuol dire che stiamo recitando”, ha risposto infuriato il legale di Piera Maggio, che poi sbotta contro la conduttrice: “Ho fatto male a venire”, abbandonando lascia la diretta con Barbara D’Urso che commenta: “C’è stato un equivoco, penso che l’avvocato non abbia capito la domanda, non era ovviamente contro di lui. Mi dispiace che abbia lasciato la diretta così. Il mio cuore va comunque a Piera Maggio”.

“Non accettiamo nulla!”. Denise Pipitone, furia dell’avvocato di Piera Maggio. È successo dopo la ‘rivelazione’ su Olesya