Dayane Mello Iene Brasile presunto stupro Fazenda video

“Guardate questi filmati”. Dayane Mello, a Le Iene i video choc del presunto stupro a La Fazenda

Il cantante Nego do Borel, superstar in Brasile, è indagato per il presunto stupro di Dayane Mello, ex concorrente del Grande Fratello Vip, ora impegnata nel reality show La Fazenda, trasmesso trasmesso dalla seconda rete più importante del Paese.

Secondo l’accusa il cantante avrebbe molestato e stuprato la modella mentre era ubriaca. Dayane Mello non ricorda niente, non ha visto le immagini mentre lo show continua e lei non può abbandonarlo se non pagando una costosa penale. Il cantante Nego do Borel è stato espulso in seguito alle accuse, è indagato quale autore del supposto reato, consumato quando la modella era ubriaca, e da 24 ore di lui si sono perse le tracce.

Dayane Mello Iene Brasile presunto stupro Fazenda video

Dayane Mello, a Le Iene i video del presunto stupro a La Fazenda

Le Iene sono partite in direzione Brasile per far luca sul caso. L’inviata Roberta Rei ha mostrato le immagini della sera in cui tutto sarebbe avvenuto, video rimossi dal sito del canale tv de La Fazenda, che mostrano come il cantante abbia tentato più volte l’approccio con Dayane Mello nonostante lei lo respingesse: “Non posso, ho una figlia”, si sente dire durante uno dei video incriminati.


Dayane Mello Iene Brasile presunto stupro Fazenda video

La trasmissione Mediaset ha mandato in onda i video integrali in cui Nego chiede anche alla produzione di spegnere le luci e quelli in cui anche altri concorrenti chiedono al cantante di non esagerare: “Amico lascia stare, non vedi che è ubriaca”. A conferma della presunta violenza, il giorno successivo Nego Do Borel sembra prendere l’involucro di un preservativo, nascosto sotto il letto in cui dormiva con Dayane Mello. Il concorrente è stato poi espulso dal programma ma non è mai stata data una spiegazione, cosa che comunque ha fatto crescere il dubbio anche negli stessi concorrenti della Fazenda.

La concorrente, infatti, non ricorda nulla ma da parte della produzione non c’è mai stata nessuna intenzione di spiegare cosa sia successo davvero. Come spiegato dall’avvocato, la penale da pagare in caso di uscita anticipata sarebbe molto alta e per questo motivo Dayane Mello è costretta a restare lì:
“Come se fosse in una prigione”. (qui il servizio integrale de Le Iene)