Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Rischia il processo”. Grossi guai per il comico Dado. I giudici non gli credono: l’accusa

Nel 2019 il comico Dado aveva denunciato di essere stato aggredito dall’ex fidanzato della figlia. L’attore parlò di una brutale aggressione per la quale aveva deciso di rivolgersi a un avvocato e alle forze dell’ordine. “Ho passato 16 ore al pronto soccorso e sono stato dimesso con una prognosi di 30 giorni, ho il setto nasale fratturato – disse in quell’occasione Gabriele Pellegrini, in arte Dado, all’AdnKronos –. Questa mattina, dopo quello che è successo, ho chiesto alla polizia di Stato di scortare me e mia figlia a scuola e la mia richiesta, per oggi, è stata esaudita. Nonostante l’aggressione, alla quale hanno assistito diversi testimoni, i verbali della polizia e il referto medico, nei confronti di questo ragazzo non è stato ancora preso alcun provvedimento. Il bullismo quindi rimane impunito”.

“Ho fatto ben nove denunce ai carabinieri riportando volta per volta tutto quello che stava succedendo e portando come prove anche alcuni audio – ribadiva Dado nel 2019 – Ho tolto persino mia figlia dalla scuola che frequentava. Poi ha tentato di investirmi con la macchina e mi ha dato un pugno in faccia, ma i suoi avvocati hanno fatto di tutto per dimostrare che ho inventato tutto”.

dado rischio processo diffamazione


Ora Dado rischia il processo per diffamazione nei confronti dell’ex fidanzato della figlia, Federico Molteni. “Contro di me c’è una richiesta di rinvio a giudizio”, spiega il cabarettista intervistato dall’Adnkronos, parlando di quanto avanzato dal pubblico ministero. Ora il ragazzo è maggiorenne e le indagini svolte nei suoi confronti dalle forze dell’ordine non hanno trovato riscontro rispetto alle accuse del comico che ha anche parlato di legami con il clan dei Casamonica.

dado rischio processo diffamazione

La posizione di Federico Molteni è stata infatti archiviata dalla Procura di Roma circa un mese fa: le accuse di Dado sono state ritenute infondate perché il fatto non sussiste. Non solo: il pm ha anche chiesto il rinvio a giudizio a carico del comico per diffamazione aggravata: una procedura d’ufficio, dato che Dado aveva reso delle accuse molto pesanti, tra l’altro diffuse a mezzo stampa con interviste su stampa e tv. Dado è dunque accusato di essersi inventato tutto, mentre nei confronti di Molteni non è stato ad oggi preso alcun provvedimento.

dado rischio processo diffamazione
dado rischio processo diffamazione

L’ex fidanzato della figlia di Dado, Federico Molteni, è stato contattato da Leggo e ha confidato di aver “vissuto un inferno per due anni e mezzo, mi sono ritrovato travolto da una bomba mediatica che mi ha rovinato la vita. Sono stato vittima di una menzogna pesantissima e mi sono sentito troppo a lungo impotente di fronte a un’ingiustizia”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004