Da Mina alla Carrà, ecco i costumi che hanno fatto la storia della tv

Ci sono gli abiti di Rita Passeri disegnati per Giovanna, la nonna del Corsaro Nero e quelli di Danilo Donati disegnati per Fellini; poi ci sono i vestiti da red carpet, quelli indimenticabili di Gianni Versace, quelli di Giorgio Armani, Valentino, Ferré e Alberta Ferretti. Ciò che hanno in comune è che sono abiti che hanno fatto la storia della televisione, da Fantastico a Sanremo a Canzonissima. E hanno in comune anche un’altra cosa: sono tutti esposti nella mostra La Rai racconta l’Italia, allestita in occasione del Prix Italia al Palazzo Madama di Torino. Ci sono i gilet che le gemelle Kessler indossarono a Canzonissima nel 1969, i micro abiti di Heather Parisi, quelli della mitica Carrà e pure quelli che più di recente sono stati indossati da Belen o dalla Canalis. La protagonista indiscussa, comunque, è Mina che, nella mostra, viene raccontata attraverso i preziosi abiti disegnati per lei da Pietro Gherardi, l’architetto, scenografo e costumista vincitore di due Oscar, per La dolce vita e 8 e 1/2