Tv e Cinema in lutto per la morte dell’attore. Tutti lo ricordano nel celebre film: “Indimenticabile”

Televisione e cinema in lutto. L’attore è morto a 86 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore alle ossa. La notizia è stata confermata dal figlio il quale ha fatto sapere come il padre abbia combattuto contro contro la terribile malattia, ormai diffusa fino al midollo spinale. Dagli anni Sessanta al 2016 — anno della sua ultima parte — l’attore recitò in oltre una quarantina di film, soprattutto commedie, e in più di venti serie televisive.

Gli anni Ottanta e Novanta, periodo in cui recitò anche in La signora in rosso di Gene Wilder e in Giallo in casa Muppet di Jim Henson, sono stati gli anni più prolifici a livello lavorativo. L’attore ha avuto una carriera di grande successo che lo ha portato a lavorare anche con i grandi nomi del cinema. Sui social il ricordo commosso del pubblico con foto e video dei suoi film. Nato a Pittsburgh in Pennsylvania, Stati Uniti, Charles Grodin è stato un attore e sceneggiatore statunitense, noto per aver recitato in molte commedie comiche negli settanta, ottanta e novanta.


Inizia la sua carriera cinematografica con un piccolo ruolo in Ventimila leghe sotto i mari (1954) ma la vera popolarità arriva appunto cin Il rompicuori. Durante gli anni 60 appare in numerose serie televisive, e interpreta il ruolo di un ostetrico nel film horror Rosemary’s Baby – Nastro rosso a New York. Inoltre, in questi anni, scrive e dirige Hooray! It’s a Glorious Day…and All That; dirige anche altre due commedie, sempre per Broadway: Amanti ed altri estranei e Thieves.

Dopo aver ricoperto un ruolo di supporto nella commedia Comma 22 (1970), nel 1972 viene scelto per il ruolo di protagonista del film Il rompicuori, che gli assicura una certa popolarità. Durante gli anni 70, recita in vari film degni di nota, fra i quali la versione del 1976 del film King Kong e Il paradiso può attendere. Charles Grodin raggiunge l’apice arriva agli inizi degli anni ’90 quando interpreta George Newton, nevrotico padre di famiglia, nel film Beethoven e nel suo sequel, Beethoven 2. Nel 1994 recita in My Summer Story, sequel del film A Christams Story.

Dopo tredici di pausa, torna sul set per recitare nella commedia The Ex, diretta da Jesse Peretz. Tra gli altri ha lavorato anche con Warren Beatty in ‘Heaven Can Wait’, Il paradiso può attendere. Nel 1968 Charles Grodin ha divorziato dalla moglie Julie Ferguson, da cui aveva avuto una figlia, Marion. Dal 1985 era sposato con l’autrice Elissa Durwood, da cui ha avuto un altro figlio, Nick, nato nel 1988.

 

“Lo ha fatto davvero”. Can Yaman, succede tutto all’improvviso. Diletta Leotta senza fiato