Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
c'è posta per te

“Ci devi 8mila euro”. C’è Posta per Te, Pio e Amedeo imbarazzano Maria De Filippi: succede davanti a tutti

C’è Posta per Te, la trasformazione dello studio televisivo nel set cinematografico. Grandi sorprese nello studio televisivo di Maria De Filippi, alla guida del timone di un programma che continua ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica degli ascolti Auditel del sabato sera italiano. Ecco il colpo di scena avvenuto in diretta tv. Il siparietto è stato epico.

Ospiti speciali per la puntata di C’è Posta per Te. Il duo di comici, Pio e Amedeo, hanno dato inizio a una scaletta a dir poco esilarante, chiamando in causa Pasquale Iannuzzi per scusarsi con lui della mancata promessa di Raoul Bova: “Vuole gli 8 mila euro che aveva chiesto a Raoul Bova”. Poi la telefonata in diretta anche a Raoul ma il telefono è occupato.

C'è Posta per Te Pio Amedeo Gomorra Maria De Filippi


“Sono mesi che ci risponde”. Bova però poi risponde: “Per quale motivo non è mai arrivato l’assegno di 8 mila euro che avevi promesso?”, chiedono Pio e Amedeo all’attore, “Perché voi non mi avete pagato!”, replica lui. Chiusa la chiamata, il duo di comici tira in ballo anche Salvatore Esposito e lo studio si trasforma magicamente nel set di Gomorra.

C'è Posta per Te Pio Amedeo Gomorra Maria De Filippi

Infatti l’attore, celebre Genny Savastano di Gomorra, diventa il destinatario di una richiesta specifica, quella di un finanziamento, e a questo punto la vicenda si condisce con un provino per Pasquale Iannuzzi proprio a tema Gomorra.

C'è Posta per Te Pio Amedeo Gomorra Maria De Filippi
C'è Posta per Te Pio Amedeo Gomorra Maria De Filippi

Attiva anche Maria De Filippi che nel giro di poco diventa una vera e propria vedetta e ovviamente la parlata è quella tipica della serie tv. Il pubblico divertito nel vedere Pasquale nel ruolo di Genny, con un Salvatore Esposito che attende dall’altra parte della busta. Un provino che finisce con la consegna del tanto atteso assegno con tanto di firme da parte di tutti i partecipanti.