“Adesso faccio un disastro”. Myrta Merlino, caos totale a L’Aria che tira: la ‘sbroccata’, poi le scuse al pubblico

A L’Aria che tira si parla della proposta del ministro del turismo Massimo Garavaglia sulle isole Covid-free per rilanciare il turismo in vista della stagione estiva. “Si può fare ed è anche opportuno farlo perché se lo faranno gli altri e noi no, lo svantaggio diventerà enorme”, ha detto in un’intervista a La Stampa. Proposta bocciata dal governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini.

“Mi auguro che il ministro del turismo Garavaglia rigetti immediatamente la proposta di ‘isole Covid-free’. Non possono esserci località turistiche privilegiate a discapito di altre – ha scritto sui social –. Piuttosto il governo si dia da fare perché arrivino più dosi possibili per vaccinare nel più breve tempo possibile e lavori per il passaporto vaccinale, con regole uguali per tutti a livello europeo”. (Continua dopo la foto)


In studio, però, accade di tutto. Infatti la conduttrice Myrta Merlino è nervosa. Doveva collegarsi con Capri, ma il collegamento salta: “Cosa sta accadendo, mi sono un po’ persa?”, dice Myrta Merlino, che poi aggiunge: “Se non mi collegano con Capri, l’isola del mio cuore, stamattina faccio un disastro. Sto minacciando la regia in questo momento, ve lo dico”. (Continua dopo la foto)

Non solo non va in onda il collegamento con Capri, ma vengono proiettate le frasi di Garavaglia, mentre la conduttrice voleva quelle di Stefano Bonaccini. Quindi sbotta: “Non basta Capri? Mi cambiate anche i cartelli?”, dice la Merlino. Maria Giovanna Maglie scoppia a ridere: ” È incredibile”, commenta. Sorride anche Ferruccio De Bortoli che è in collegamento. Poi la Merlino, ormai nervosissima, si confonde tra il ministro Garavaglia e Molinari. “Mi scuso, ci tenevo moltissimo al mio collegamento con Capri. Sono riusciti a far cascare il collegamento prima della diretta. Sono agitata ma adesso mi riprendo”, assicura la Merlino. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}

Anche Massimiliano Fedriga, presidente della conferenza Stato-Regioni, non è d’accordo con Garavaglia perché “in questo momento dobbiamo dimostrare al Paese che c’è equità. Non creare tensione sociale, ma dare le stesse regole dappertutto. Meno ci sono disparità, anche se non tutti saranno soddisfatti, meno ci sono tensioni”.

“Crisi, stava per svenire”. Myrta Merlino un mese lontana dalla tv: la verità sulla sua salute