Bob Dylan, ritrovato un tesoro di acetati inediti

Jeff Gold, uno dei cinque più grandi collezionisti di musica al mondo, ha ritrovato 149 acetati, ossia le prime incisioni su disco, di alcuni capolavori di Bob Dylan. Si tratta delle incisioni di prova di brani risalenti al periodo d’oro di Bob Dylan, 1969-1970, che documentano la nascita di diversi brani contenuti negli album Nashville Skyline (1969), Self Portrait (1970) e New Morning (1970). Jeff Gold, non credeva ai propri occhi quando si è ritrovato tra le mani questo tesoro: “Quando ho aperto i box che le contenevano, e ho dato un veloce sguardo, mi sono sentito mancare”, ha dichiarato. La scatola apparteneva ad un’anziana signora che abitava in un appartamento del Greenwich Village a New York, quartiere dove Dylan ha vissuto. L’abitazione era adibita a studio di registrazione e la proprietaria, pur non conoscendone il valore, li aveva conservati in una scatola di cartone con la dicitura “vecchi dischi”. Gold ha avuto il prezioso “cartone” dal fratello della signora, recentemente deceduta. Ora i dischi sono già in vendita online con prezzi che si aggirano tra i 1.750 ai 7.000 dollari.