“Tu non lo sei…”. L’Eredità, gaffe pesante di Flavio Insinna col campione Carlo. E il conduttore è costretto a spiegarsi

Si è dovuto spiegare Flavio Insinna e dire: “Voleva essere un complimento”. Il padrone di casa de L’Eredità è di fronte al campione in carica Carlo, ma è quest’ultimo che resta interdetto dopo la frase del il conduttore del quiz preserale di Raiuno. Siamo alla Ghigliottina, il momento più atteso del programma. Sul tavolo “virtuale” ci sono i 5 indizi per indovinare la parola chiave, “prezzo”, “aprile”, “conservare”, “fondo” e “scarica”. Il campione, per portarsi a casa il montepremi di 27.500 euro butta lì poco convinto una risposta, “primo”. Sbagliato; la chiave giusta era barile. E Insinna, come da tradizione, inizia a spiegare i collegamenti.

Arrivati a scarica, azzarda rivolgendosi a carlo: “Sono sicuro che tu non lo farai mai…”. Qualche secondo di raggelante silenzio, quindi Insinna precipitosamente precisa: “Scarica barile, tu non lo sei di sicuro. E’ un complimento questo”. Sempre meglio saperlo. Qualche giorno prima il campione de L’Eredità si era portato a casa il montepremi. La Ghigliottina, fin qui fatale per i suoi predecessori, premia il giovane Carlo e Flavio Insinna può festeggiare con lui, sia pure a distanza di sicurezza. (Continua a leggere dopo la foto)


Il campione in carica parte da 5 indizi tradizionali: “casa”, “pasta”, “carta”, “testa”, “voglia”. Ci sarebbe anche il sesto, “paura”, che Insinna usa per celebrare la vittoria di Carlo quando quest’ultimo esprime la sua risposta corretta: “matta”. “Ma quale paura matta? Gioia matta!”. “Festeggiamo a distanza – scherza il conduttore del quiz preserale di Raiuno -, ma affettivamente siamo vicini!”. (Continua a leggere dopo la foto)

Per una volta, insomma, le due professoresse possono stappare lo spumante. Carlo brinda, portandosi a casa 26.250 euro. Non male, visti i tempi. Durante la puntata era successa un’altra cosa strana: Marco, dopo aver scritto quella che riteneva essere la risposta corretta e aver consegnato il cartellino, prima di tornare al suo posto, istintivamente, stava per prendere l’altro cartellino, quello con la risposta corretta. (Continua a leggere dopo la foto)


{loadposition intext}
Dopo qualche secondo di imbarazzo, ha capito di non doverlo fare. Insinna, infatti, lo ha frenato: “No, quello no! Lascia lì solo il tuo cartellino”. Attimi di gelo, e il campione ha chiosato: “Chiedo scusa”. Alla fine è stato Flavio Insinna a prendere la busta con l’altro cartellino, rivelando la risposta corretta, che era “stile” e non “piano”, così come scritto da Marco sul cartellino.

Ti potrebbe anche interessare: “Continuerò a cantare per te”. Tremendo lutto per la cantante: l’annuncio arriva dalla sua voce