Barbara Paolombelli Scuse Femminicidi

“La colpa è solo mia”. Barbara Palombelli, le scuse in diretta dopo la pioggia di polemiche

Barbara Palombelli torna a parlare del fatto, che l’ha vista purtroppo protagonista in negativo negli ultimi giorni. L’attenzione dei media e dell’opinione pubblica si è rivolta verso la conduttrice televisiva, la quale è stata costretta a subire critiche e insulti di ogni tipo per alcune sue affermazioni, che secondo lei non sarebbe state interpretate nel migliore dei modi. E ora ha voluto ribadire per l’ennesima volta la sua posizione nella speranza che possano cessare al più presto queste brutte considerazioni.

Qualche giorno fa, a ‘Quarto Grado’, aveva detto: “Chiedo scusa se qualcuno sentendo solo quella frase ha capito che io sono passata dall’altra parte, cioè a giustificare i femminicidi. Non c’è niente di più lontano da me e dalla mia storia. Voglio ribadire che non c’è nessuna giustificazione al femminicidio”. Quindi, Barbara Palombelli ha assolutamente confessato di essere dalla parte delle vittime e che gli omicidi di genere sono ovviamente inaccettabili e ingiustificabili. E ora ci è ritornata sopra.

Barbara Palombelli Frasi Femminicidi Scuse Precisazioni

Durante il suo intervento a Radio 102.5, durante la trasmissione ‘No stop news’, Barbara Palombelli ha chiarito: “Non mi sono spiegata bene e mi sono scusata, la colpa è soltanto mia, non ho autori e né cartelli e dunque mi assumo tutta la responsabilità per ciò che ho detto. In molti hanno capito il senso di ciò che volevo intendere e ho ricevuto molti attestati di solidarietà. Ciò che sottolineavo è che è importante comprendere cosa accade prima del femminicidio, se qualcosa si può arginare”.


Barbara Palombelli Frasi Femminicidi Scuse Chiarimenti

Poi Barbara Palombelli ha aggiunto: “Dobbiamo chiederci cosa succede se il tuo amore diventa il tuo aggressore o il tuo assassino, quali comportamenti possiamo bloccare prima che la rabbia diventi violenza. Dobbiamo capire cosa succede nella mente di queste persone e come disinnescare la rabbia prima di arrivare al femminicidio. Moltissimi di loro arrivano a togliersi la vita, il tema vero è che tipo di rapporto si instaura fra vittima e carnefice e parlare di questo può evitare altre vittime”.

Per concludere, Barbara Palombelli si è soffermata sugli insulti ricevuti sul web: “Questo Paese sembra essere diventato da un lato super permissivo e dall’altro assistiamo all’odio che ha colpito anche me. Ma anche Loretta Goggi è stata attaccata sui social, io ho la mia corazza ma molte persone potrebbero restare schiacciate, ci sono ragazzine che purtroppo sono sopraffatte dal bullismo della rete”.