barbara d'urso raffaella carrà morta ricordo polemica

Barbara D’Urso ricorda Raffaella Carrà ma finisce male: “Che vergogna!”

La morte di Raffaella Carrà ha sconvolto l’Italia intera. La cantante e noto volto tv si è spenta alle 16.20 di lunedì 5 luglio 2021 in clinica, in seguito ad una malattia che da tempo l’aveva colpita. A dare l’annuncio è stato il compagno di una vita Sergio Iapino: “Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”.

Una scomparsa improvvisa e dunque totalmente inaspettata, quella della conduttrice 78enne che è stata subito ricordata con affetto da numerosi personaggi dello spettacolo. Da Pippo Baudo a Cristiano Malgioglio, passando per Enrica Bonaccorti e Renzo Arbore tra i tanti. Tutti sconcertati e affranti per la perdita di Raffaella Carrà.

Barbara D’Urso ricorda Raffaella Carrà ma finisce sommersa di critiche

Anche Barbara D’Urso, che è sempre attivissima sui social, ha voluto omaggiare Raffaella Carrà ma il suo messaggio, arrivato a poche ore dalla morte, ha presto generato una polemica. Il tweet lasciato da Carmelita in ricordo della cantante e conduttrice non è piaciuto per niente, tanto che forse, dopo quel macello, ha pensato di cambiare impostazione nel post pubblicato su Instagram.


“Quanto ho imparato con Carramba che sorpresa… Le dursinterviste sono solo piccola umile costola di Carramba che sorpresa” ha scritto Barbara D’Urso su Twitter scatenando il pandemonio. “A volte il silenzio è d’oro”, “Non ti permettere” e “Ma che vergogna, non hai rispetto” sono forse i commenti più clementi ma che rendono anche bene l’idea di come i fan si siano indignati per queste poche righe. Su Instagram invece la conduttrice Mediaset ha citato il comunicato diramato da Sergio Iapino.

“È impossibile pensare che Lei non ci sia più”, ha scritto Carmelita. E poi, dopo aver citato la malattia e Iapino di Raffaella ha detto che era “un ciclone di energia, che mi travolgeva tutte le volte che capitava ci incontrassimo. Quell’energia continuerà però a vivere con forza in ogni sua canzone, in ogni sua inconfondibile risata, perché Raffaella non è andata via. Raffaella c’è e ci sarà sempre ogni volta che l’aria si riempirà della sua voce. Mancherà, mancherà a tutti e sarà un po’ meno bello “far l’amore da Trieste in giù”, ma come dico sempre io gli artisti non muoiono mai”.