“Ecco perché non mi vedete più in Rai”. Anna Oxa, fatta fuori dalla tv ora spiega tutto

Da qualche tempo Anna Oxa è sparita dai radar. Alla soglia dei 60 anni la cantate ha deciso di cambiare vita. Ha scelto la Svizzera come domicilio e di vivere immersa nella natura. “Da quando è morta mia madre, io sono solo nel presente”, ha spiegato al Corriere delle Sera. Una lunga intervista in cui rivela anche il motivo per cui è scomparsa dalla televisione. Anna Oxa ha iniziato raccontando del suo legame con la natura.

“Fin da bambina, mi sono sempre sentita parte di questa estrema, vasta, bellezza. Quando ci stai dentro, senti una sorta di fusione, dove non c’è bisogno di inventarsi dei ruoli, avere modelli e non c’è alcuna forma di giudizio. È una condizione nota ai bambini, poi, crescendo, si comincia con: questo è giusto, questo è sbagliato; questo è buono o cattivo; e come dobbiamo giudicare e a chi dobbiamo appartenere…Inizia un percorso prestabilito che ci allontana totalmente dall’essere umano”. Continua dopo la foto


Da anni, come detto, Oxa non appare in tv. A detta sua, dietro la sua assenza televisiva ci sarebbe una volontà di estrometterla. “Io ho vissuto il processo creativo, che m’importa se altri fanno il branco e poi devono sbranare il lupo? È una vita che cercano di farlo. Da quando nel 2013 mi sono fatta male a Ballando con le stelle, la Rai mi ha chiuso le porte, anche se io ho fatto causa solo nel 2019, perché comunque l’ufficio legale bloccava tutte le richieste dei programmi che mi volevano”. Continua dopo la foto

E ancora: “Questa come la chiamate: non violenza? Ma io sono tranquilla, faccio la mia arte, la gente mi segue lo stesso. Il veto vale anche per il Festival di Sanremo”. Anna Oxa ha poi ha parlato anche della sua vita privata. “Tante idee sull’amore non appartengono all’amore, tipo: il possesso, il controllo di un altro, vivere l’altro come una stampella” dice a proposito dei suoi tre matrimoni. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
“Per me, ci sono cose che vivi, comprendi e che poi non esistono più. Non hanno più la forma. Si sformano, diventano liquefatte come orologi di Dalì. I matrimoni sono stati parte di cose che vivevo in quel momento. Oggi, dico che due persone possono creare insieme, vivere intensamente, e che sarebbe interessante se avessero la stessa energia e la condividessero. Ma molte volte, quasi tutte, uno dei due serve per stimolare all’altro la fiamma persa dentro di sé. Sarebbe stato importante fare quest’intervista nel bosco davanti a casa. Le avrei detto: provi a sentire se lo sente, l’amore. L’amore è il profumo di un fiore, l’acqua che scorre, la foglia attraversata dal vento”.

Ti potrebbe interessare: Lutto atroce nella musica italiana: l’ex marito di Anna Oxa si è suicidato